ROMA: NUOVO OMICIDIO GAY

di

Francesco Mercanti, 61 anni, gay, ucciso nella sua casa

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
758 0
758 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ennesimo omicidio di un omosessuale a Roma. A perdere la vita è stato questa volta Francesco Mercanti, 61enne romano, ex-impiegato di banca attualmente in pensione, invalido da vent’anni per via del diabete. L’uomo è stato trovato nella sua casa nel pomeriggio di ieri, mercoledì 29 agosto, dove era morto già da due o tre giorni, probabilmente a causa di un colpo in testa, anche se non si esclude che la morte sia avvenuta per strangolamento.

A scoprire il cadavere è stato un amico, il 51enne restauratore di Sezze, Armando Iodice, con il quale il Mercanti aveva un appuntamento per andare al mare. Iodice, non vedendo l’amico all’appuntamento, si è allarmato, è andato nella sua casa a pianterrreno in via Rimini 25, zona San Giovanni, dove l’uomo si era trasferito da poco dopo una lunga convivenza – stando a quanto raccontano gli amici – con un ragazzo meridionale in un appartamento all’Esquilino; Iodice ha suonato e, non ricevendo risposta, ha aperto la porta con la copia delle chiavi in suo possesso. Davanti ai suoi occhi una scena da raccapriccio: Mercanti era in fondo al corridoio, non lontano dalla camera da letto, completamente vestito (scarpe, pantaloni chiari, una maglietta, una giacca blu), in avanzato stato di decomposizione e in una pozza di sangue che gli era fuoriuscito dal naso e dalla bocca. Le mani erano legate dietro la schiena con una busta di plastica e la casa era completamente sottosopra: cassetti aperti e rovesciati, oggetti sparsi sul pavimento, armadi aperti.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...