Roma pronta per il suo Pride: ecco quello che dovete sapere

di

Domani alle 15 partiranno in contemporanea il Pride di Roma e quello di Palermo. Carri, percorsi, ospiti e le informazioni utili per esserci. Lucia Ocone madrina a Roma....

3380 0

Il Roma Pride Al grido di "vogliamo tutto" sfilerà domani per le vie della capitale il "Roma Pride 2012" per il quale il comitato organizzatore ha fatto sapere che sono attese 60mila persone, 20 i carri in parata per il corteo che partirà da Piazza della Repubblica alle 16 per arrivare a Bocca della Verità. Il Comitato organizzatore del Roma Pride 2012 rende noti i dati e le cifre dell`evento più atteso dalla comunità Lgbtqi (lesbian, gay, bisexual, transgender, queer, questioning and intersex) romana e non solo. Come da tradizione gli allestimenti dei carri la faranno da padrone anche quest’anno. Tutta la piazza sarà inondata dal logo della manifestazione, mani colorate rainbow ovunque e lo slogan "Vogliamo tutto". Il carro del Comitato, un autobus inglese a due piani con il logo della manifestazione, aprirà la sfilata. Sul carro coloratissimo drag queen rainbow e la presenza della madrina della manifestazione, Lucia Ocone, che seguirà il corteo dall’inizio alla fine. Il carro del circolo Mario Mieli è stato battezzato "Jurassic Park", ovvero la preistoria dei diritti lgbtqi in Italia, "dinosauri ormai estinti che resistono solo in Italia, un piccolo parlamentino omofobo dei più noti esponenti politici che hanno sempre ostacolato qualsiasi tentativo di riforma e di allargamento dei diritti alla comunità", ovvero per gli organizzatori: "Binetti, Giovanardi, Bindi, Casini e Buttiglione, solo per fare qualche nome".

I carri Ma al corteo parteciperanno anche alcuni carri, per così dire, istituzionali. Sono quello della Cgil Roma e Lazio e dell’Italia dei Valori, unico carro di un partito politico presente alla parata di quest’anno.

Il carro di Queerlab sarà dedicato alle atmosfere liberty dei bordelli francesi, con specchi e broccati di ogni tipo e la scritta "Facimm u’ burdell". Slogan del carro degli orsi di Subwoofer e Bearblock, lungo 17 metri, non poteva che essere "Potere alla massa", mentre il matrimonio omosessuale è leitmotiv del carro di Muccassassina: un’enorme torta nuziale sulla quale ballerini e drag queen saluteranno i partecipanti al corteo. Sul carro di "Orgogliosamente lgbtqi", invece, le mani Rainbow e tutto il gruppo della comunità dei sordi glbte che hanno partecipato alla costruzione del Pride e che grideranno "Vogliamo tutto" a loro modo, con le mani e con i corpi. Drag queen, gogo boys e musica da discoteca sui carri del "Gay Village", di "Gorgeous I am", di "Splash Roma" (lungo ben 19 metri) della "Roboterie" e del "Settimio Cielo". Tema, il mare e il divertimento delle persone gay, lesbiche e trans, sigle che fanno ballare e divertire la comunità lgbtqi e non solo durante tutto l’anno.

Il percorso Il concentramento è previsto dalle 15 di domani a piazza della Repubblica, con la partenza del corteo prevista alle 16. L’itinerario prevede il passaggio da via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza del Colosseo, via di San Gregorio, via dei Cerchi, per terminare in piazza Bocca della Verità dove il Comitato organizzatore saluterà i partecipanti assieme alla madrina ufficiale della manifestazione Lucia Ocone. Seguiranno gli interventi delle associazioni lgbtqi. In serata l’immancabile party ufficiale di finanziamento del Roma Pride 2012 al Gay Village.

Il Palermo Pride E nelle stesse ore, per le vie di Palermo sfilerà il Pride del capoluogo siciliano con cui quello di Roma è gemellato: "non c’è alcuna concorrenza, siamo gemellati" spiegano da Palermo alla vigilia di quello che si preannuncia come il più partecipato della storia della città, oltre che per le presenze previstep er domani, anche per il numero di visitatori al village allestito a villa Pantelleria, per il numero di artisti che hanno contribuito ad animarne il calendario e per numero di associazioni, collettivi e realtà, 18 in tutto, che lo hanno organizzato. Domani in programma il momento clou dell’intera manifestazione: quello della pride parade, la parata colorata che animerà e riempirà gli spazi della città, sotto le insegne della bandiera arcobaleno e dello slogan "Palermo libera tutta". A sfilare sono attesi 15 carri, in un evento che coinvolge le identità ed i diritti dell’intera cittadinanza: lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer, etero, migranti e cittadini italiani. "Il pride è la casa di tutti i diritti negati, è l’arcipelago di tutte le identità" ha dichiarato Massimo Milani, uno dei portavoce del Palermo Pride.

Il percorso La parata partirà alle 15 dal Foro Italico, di fronte Villa Giulia. Il corteo si snoderà poi per le vie del centro, passando da piazza Castelnuovo (teatro Politeama) fino a giungere a Piazza Verdi (teatro Massimo). Dalle 18 sarà attiva la navetta speciale offerta gratuitamente dal Comune di Palermo, in partenza da via Emerico Amari ogni 30 minuti circa, per arrivare in viale Strasburgo, accanto al Pride Village di Villa Pantelleria, dove si svolgerà il concerto finale.

Leggi   La dura vita dei gay in Russia: 267 aggressioni violente in 7 anni

Gay.it seguirà i due pride con una cronaca live su Twitter a partire dalle 15. Gli hashtag ufficiali sono, naturalmente, #romapride e #palermopride. Inoltre, la redazione raccoglierà in gallerie le vostre foto pubblicate sul sito di microblogging. Chiunque può partecipare alla diretta e inviare foto usando i relativi hashtag.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...