Roma: proposta per registro coppie di fatto

di

La proposta viene dal Verde Silvio Di Francia, ma riceve l'appoggio di tutta la maggioranza.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Silvio di Francia, capogruppo dei Verdi al Comune di Roma, presenta oggi una proposta di istituzione di un registro delle unioni di fatto, che possa tutelare "senza scimmiottare il matrimonio", tutte quelle convivenze tra cittadini di sesso diverso o dello stesso sesso che risultano ora prive di ogni diritto.

A firmare la proposta con il portavoce dei Verdi ci sono rappresentanti di tutto lo schieramento di maggioranza capitolino: accanto a Silvio di Francia c’è Monica Cirinnà per i Verdi, Fabrizio Panecaldo, Carlo Fayer e Franca Eckert Coen per la Lista civica, Patrizia Sentinelli per Rifondazione, Enzo Foschi, Luisa Laurelli e Roberto Giulioli per i Ds e Luca Nitiffi per la Margherita.

Obiettivo della proposta è di risolvere la penalizzazione cui vanno incontro queste convivenze, che non hanno nessuna tutela neanche dall’ordinamento civile: «Queste delibere non contengono proposte libertine, come qualcuno vuole equivocare – ha detto Di Francia al quotidiano online Il Nuovo – ma servono a tutelare alcuni diritti primari della persona, anche perché l’unico istituto che oggi regola e tutela la convivenza è il matrimonio».

La proposta depositata è simile a una analoga presentata tre anni fa, ma questa volta raccoglie i consensi di un più ampio schieramento politico. Anche Patrizia Sentinelli di Rifondazione ha appoggiato il progetto: «Oggi i tempi sono maturi – ha dichiarato la Sentinelli – e spero che il dibattito si possa aprire prima dell’estate. Se questo non fosse possibile sarà sicuramente il primo impegno alla ripresa dei lavori in autunno».

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...