Roma: torna Fiesta con ospiti illustri

di

Lo spettacolo dedicato a Raffaella Carrà, con Fabio Canino, in scena al Teatro dei Satiri, ospiterà Maria Mazza domani, e poi Sandra Milo, Enrica Bonaccorti...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


«Fiesta», lo spettacolo interpretato da Fabio Canino che tanto successo ha già riscosso in tutta Italia, rinnova la sua presenza? La commedia scritta da Roberto Biondi e diretta da Pier Luigi Misasi, ritorna domani al Teatro dei Satiri. E ospiterà sul palco Maria Mazza, in una serata che qualche mese fa aveva avuto come protagonista Maria Grazia Cucinotta (in futuro sono attese anche Sandra Milo, Enrica Bonaccorti). Maria ha conquistato il terzo posto a Miss Italia nel ’96, si è fatta conoscere a «Domenica In» e ha recitato nell’«Amore perfetto» con Cesare Cremonini dei Lùnapop e Martina Stella. I rotocalchi l’hanno scoperta quando era fidanzata con il «pupone» giallorosso Francesco Totti. La procace bruna metterà confusione nel party che tre gay e due eterosessuali organizzano per festeggiare il compleanno di Raffaella Carrà. «In scena porterò me stessa – spiega Maria – e scoprirò che uno dei cinque ragazzi conosce tutta la mia carriera. Ma non si parlerà della mia vita privata». Insieme a Fabio Canino recitano Diego Longobardi, Adriano Evangelisti, Emanuele Cerman e Antonio Matessich ( con Maria Mazza , nella foto di Alessandro D’Obici ). Intanto confessa una certa paura: «L’adrenalina c’è sempre, forse in teatro un po’ di più. Su un palco sono già salita per ballare. Ma questo sarà il mio debutto in teatro. Perché l’ho fatto? Me lo ha chiesto Longobardi, un amico e poi Raffaella Carrà per me è un mito. Sì, mi è capitato d’incontrarla ed è una persona sorprendente, io pensavo che non sapesse nulla di me e invece mi aveva visto recitare, mi ha anche fatto i complimenti». E per quanto riguarda altri lavori e progetti? «Preparo un varietà per la Rai e poi sorprenderò tutti con una commedia in teatro».

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...