Roma: Ucciso a sprangate nel boschetto

di

Aveva 25 anni, è stato ritrovato nudo dalla vita in giù, e con la testa fracassata; si esclude l'omicidio per rapina.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


E’ stato trovato cadavere ieri notte, poco dopo l’una, in una zona cespugliosa vicino Porta Capena, seminudo e con la testa fracassata. Si tratta di Francesco Alessandro Bertolini, un ragazzo gay di venticinque anni di origine sarda. Il suo corpo senza vita era stato sconquassato da numerosi colpi di spranga alla testa, mentre risultava nudo dalla vita in giù. Accanto al corpo è stato ritrovato il telefono cellulare della vittima, mentre non mancavano né il suo portafogli né la collanina d’oro che portava al collo.

Nessun ulteriore elemento è stato rivelato dalla Questura, ma in queste condizioni, persino l’ipotesi della rapina sembra difficile da reggere. Sembra certo, però, che il delitto sia avvenuto nel luogo in cui è stato ritrovato il cadavere, un ambiente buio in cui è facile appartarsi, una zona non conosciuta come luogo di battuage gay.

Risulta pertanto inspiegabile, al momento, il movente del gesto furioso: Francesco era conosciuto come un ragazzo particolarmente gracile, orfano di padre, legato da una relazione con un attore che recita accanto a Vladimir Luxuria per il musical "Emozioni". Il suo compagno è anche stato sentito in nottata dalle forze dell’ordine. Pare che la sera precedente la vittima aveva assistito alle prove dello spettacolo, ma non si era trattenuto alla cena che era seguita, per altri impegni, non precisati.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...