Romania: cerimonia cristiana per i gay rumeni

di

Officiata dalla Chiesa della Comunità Metropolitana, grazie alle azioni di "Accept", un gruppo rumeno che difende i diritti degli omosessuali.

1069 0

A pochi mesi dalla legalizzazione dell’omosessualità, la Chiesa della Comunità Metropolitana ha organizzato una cerimonia religiosa per un gruppo di gay rumeni. Officiata dal Reverendo Hong Tan, un anziano della comunità metropolita, la cerimonia si è tenuta in una parte degli uffici di "Accept", un gruppo rumeno che difende i diritti degli omosessuali.

Questa cerimonia è "vitale per la gente che è respinta e che vuole praticare la propria fede senza il timore di essere emarginata", ha detto Tan, un biochimico di Londra, che ha lasciato la Chiesa Battista 21 anni fa, perché non accettava la sua omosessualità.

La Romania ha decriminalizzato l’omosessualità lo scorso giugno, ma i pregiudizi sono ancora molto radicati. La Chiesa Ortodossa, alla quale appartengono il 90% dei rumeni, si oppone all’omosessualità.

Tuttavia, sono in molti a sostenere che questa cerimonia cristiana, che è la prima tenuta dalla Chiesa Metropolita in Europa orientale, potrebbe inaugurare una nuova era di tolleranza.

La Chiesa Metropolita è stata fondata nel 1968 dal Reverendo Troy Perry e la maggior parte dei suoi seguaci sono gay o bisessuali come afferma Tan. La missione di questa comunità include l’assistenza ai senza tetto, ai malati di Aids negli Stati Uniti, in Gran Bretagna ed in altri Paesi.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...