Russell Crowe evita di fare il gay

di

L'ultimo film della star "A Beautiful Mind" è basato sulla biografia di un matematico di Princeton notoriamente bisessuale, ma il film tralascia volontariamente il tema.

657 0

Matt Drudge, cacciatore di notizie via internet, assicura che "A Beautiful Mind", film con Russell Crowe nominato al Golden Globe, ha deliberatamente trascurato i temi gay presenti nella biografia sulla quale la pellicola si basa.

Il libro di Sylvia Nasar che racconta la biografia del matematico di Princeton Josh Nash, interpretato da Crowe, include molti riferimenti alla implicita bisessualità di Nash, come l’arresto da lui subito nel 1954 per "atti indecenti" e "adescamento verso un altro uomo" in un bagno pubblico.

Drudge riferisce di una fonte anonima che assicura che "il pubblico americano non desidera vedere Russell Crowe che si dà da fare con un altro uomo! Ci farebbero fuori al box office".

Un’altra fonte afferma che le scene gay sono state lasciate fuori per costruire una relazione cinematograficamente più forte tra i personaggi interpretati da Russell Crowe e la co-protagonista Jennifer Connelly.

"A Beautiful Mind" ha ottenuto sei nomination per i Golden Globe, generalmente considerati la porta di accesso agli Oscar.

di Gay.com UK

Leggi   Torino, rischio chiusura per lo storico festival LGBT Lovers?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...