Russia: la Duma nega le adozioni alle coppie gay di altri paesi

di

Un "no" unanime è arrivato dalla Duma che ha approvato una legge per impedire alle coppie gay di altri paesi o ai single di paesi che riconoscono le...

2569 0

Con 443 sì e 0 no la Duma russa ha approvato una legge che vieta adozioni internazionali da parte di coppie dello stesso sesso o di single che vivono in paesi che riconoscono, in qualsiasi modo, le coppie omosessuali. La legge dovrà adesso passare alla camera alta, il Consiglio Federale della Russia, prima di approdare alla scrivania di Putin per la firma e la promulgazione. Non c’è alcun dubbio sul fatto che la legge verrà emanata così com’è.
Le migliaia di orfani ospiti degli istituti russi, dunque, avranno da ora meno possibilità di trovare una famiglia che li accudisca e li ami.
La motivazione ufficiale per l’adozione di questa legge addotta dalle autorità russe è “proteggere i bambini russi” dalle leggi di altri paesi che potrebbero “metterli in pericolo”.

“Un bambino dovrebbe avere un padre e una madre – ha detto il vice presidente della Duma Sergei Zheleznyak -. Un bambino in una famiglia ha un’idea di come sia il mondo. Se un bambino finisce con una coppia omosessuale, potrebbe ovviamente incorrere in gravi danni e ritrovarsi con una percezione distorta della società”.
La Russia, dove la violenza omofoba semina vittime quotidianamente, ha di recente approvato anche una legge che vieta la “propaganda gay” limitando di fatto la libertà di parola, di associazione e di pensiero dei russi, oltre che favorendo l’incremento di episodi di violenza omofoba.

Leggi   Mondiali di calcio 2018, la Russia: "Sì alle bandiere arcobaleno negli stadi"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...