Sapienza, settimana rainbow con festival LGBTQ+ e primo Pride universitario

di

Dal 14 al 18 Maggio alla Sapienza di Roma si svolgerà un Festival LGBT+ per dire basta all’omo-bi-transfobia.

CONDIVIDI
258 Condivisioni Facebook 258 Twitter Google WhatsApp
4305 1

Una settimana di eventi per la giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia all’Università Sapienza di Roma.

Dal 14 al 18 Maggio arriverà in Ateneo il Festival LGBTQIA+, con un primo Pride universitario e svariati incontri per avvicinare studenti e non a tematiche e riflessioni culturali che il più delle volte non vengono affrontate tra i banchi. Ad organizzare la settimana rainbow Prisma, primo Collettivo LGBTQIA+ della Sapienza che ha unito le forze e organizzato dibattiti, spettacoli, performance interattive e cineforum.

Il via oggi, lunedì 14 maggio alle ore 15 in Aula A – Facoltà di Biochimica, con l’incontro “Le lesbiche NON esistono”, dibattito sulle nuove alleanze tra lesbismo e transfemminismo. Interverranno: Bianca Pomeranzi, Maria Luisa Boccia, Antonia Caruso, Chiara Sfregola, Alessia Crocini, Rossana Praitano, Tiziana Myrina Luise.

Gay is the New Black” sarà il dibattito di mercoledì 16 in Aula Calasso – Facoltà di Giurisprudenza. Ospiti: Monica Cirinnà – Senatrice della Repubblica Italiana e prima firmataria della legge sulle Unioni Civili, Federico Zappino – Teorico Queer, Sebastiano Francesco Secci – Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Vanni Piccolo e Riccardo Russo – Membro Collettivo Prisma.

Si aggiungono poi la performance interattiva sulla bisessualità “Don’t panic, Bi Pan!” con Primavera Contu (martedì 15 maggio); la presentazione di “Serious Trans Vibes” (mercoledì 16 al pratone), ultimo fumetto di Sophie Labelle, attivista e disegnatrice transfemminista canadese; “Bianco in per-sona, maschere a fior di pelle” di Marianna Bianco e Di Bernardo (martedì 15 maggio) ed un aperitivo con biblioteca vivente su intersessualità, asessualità e sulla pluralità di identità (mercoledì 16 maggio, ore 18, al Pratone).

Il Festival si concluderà giovedì 17, Giornata Internazionale contro l’omo-bi-transfobia, con un vero e proprio Sapienza Pride: una grande passeggiata tra le vie della Città Universitaria con le Karma B madrine d’eccezione. A seguire proiezione del film “PRIDE”, di Matthew Warchus. Il 18 sera, sul pratone dell’Ateneo, festa “Shut up… and DANCE!” con DjSet.

Leggi   Arcigay, "Se è omofoba, non è famiglia": lo spot per la Giornata internazionale contro l'omo-bi-transfobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...