Sassari: il Comune denunciato in sede europea

di

Il Centro Ecumenico ha annunciato una denuncia contro il Comune di Sassari: "Sono state disattese le normative UE sull'accesso alle informazioni e ai servizi".

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


CAGLIARI – Il presidente del Centro Ecumenico, Felice Mapelli, ha annunciato una denuncia in sede europea contro il comune di Sassari che avrebbe negato al Movimento omosessuale sardo di poter installare un punto di informazione sulle tematiche gay e lesbiche.

"L’ assessore di Sassari, senza neppure visionare di cosa si trattasse, ha aprioristicamente negato l’ autorizzazione. Si tratta di un atteggiamento censurabile in sede europea, e personalmente darò mandato al legale del Centro studi teologici – Centro Ecumenico di Milano – ha detto Mapelli – di portare tale denuncia all’ ufficio Affari Sociali della Direzione generale della stessa Commissione a Bruxelles".

"Vi sono chiare risoluzioni del Parlamento Europeo sul diritto all’ accesso all’ informazione ed ai servizi per le persone omosessuali che le Amministrazioni locali in Italia ignorano e disattendono – ha continuato Mapelli – compiendo abusi e dietro a questi atteggiamenti che si ripetono vi è la solita ideologia del pregiudizio e della discriminazione, che non ha neppure il coraggio di dichiararsi per quella che è: un atto ignobile di sopraffazione degli altrui diritti, di una parte consistente di cittadini di questa Repubblica".

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...