Scilipoti, Concia lesbica orgogliosa? Anche i ladri lo sono

di

Il deputato responsabile offende la deputata lebica e tira in causa la Bibbia. Soldiarietà da Mara Carfagna e Italia dei Valori. La replica di Concia: "Scilipoti è un...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3387 0

"Paola Concia è orgogliosa di essere lesbica? Va bene, ma questo che significa? Anche una persona che si dichiara ladro si dice orgoglioso di esserlo proprio perché si comporta in maniera diversa da tutti gli altri". A dirlo il deputato Domenico Scilipoti (Movimento di responsabilità) che intervistato durante il programma web KlausCondicio, in onda su You Tube ha aggiunto: "Attenzione, uno può dire quello che vuole e fa bene, per carità, io non voglio contestarla o farle alcun tipo di rimprovero. Ho solo fatto riflessioni ad alta voce e ho il coraggio di dire ciò che penso. Se Paola Concia rivendica il suo lesbismo va bene, ma d’altra parte io rivendico ciò che penso con molta forza, e non ho nessuna difficoltà a sostenerlo e a gridarlo sempre più forte. La Concia fa una scelta personale ma sicuramente due donne che stanno insieme non possono essere paragonate ad una famiglia".

Alla domanda di Klaus Davi se condivide la dura condanna espressa dall’Antico Testamento sulla sodomia paragonata addirittura alla bestialità, Scilipoti ha risposto: "La Bibbia ha ragione, la sodomia è contro natura ed io condivido questa posizione anche come uomo di scienza: l’atto sessuale fra due uomini è qualcosa che non è né accettabile né pensabile. Io sono uomo di fede e già le ho detto tutto: la Bibbia ha ragione. Anche la scienza vede l’omosessuale (non in tutti i casi, c’è sempre l’eccezione) portatore dal punto di vista del codice genetico di qualcosa forse di diverso che lo spinge ad indirizzarsi verso il proprio sesso e non a cercare il sesso diverso. È anche dal punto di vista scientifico che su questo argomento potremmo riflettere e fare qualche analisi".

"Scilipoti è un poveraccio", è stata la replica della deputata. L’Idv, invece, ha espresso "piena solidarietà a Paola Concia per le offese volgari e gratuite ricevute oggi. È davvero triste che si debbano ancora ascoltare parole simili e si debba intervenire per difendere dei diritti fondamentali che dovrebbero essere riconosciuti da tutti. L’Italia dei Valori non si stancherà mai di stare dalla parte di chi ancora viene ingiuriato e discriminato sulla base di schemi mentali ingiusti, frutto solo di un’antica ignoranza".

Soldiarietà anche dall’ex ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna: "Un avversario politico non è un nemico da offendere. Sono convinta che il nostro Paese riuscirà a fare un altro passo avanti soltanto quando tutti se ne renderanno conto e ciascuno imparerà a rispettare l’altro". "A Paola Concia – ha proseguito – e a tutti coloro che si sono sentiti offesi dalle vergognose ed inqualificabili dichiarazioni dell’onorevole Scilipoti – prosegue – va la mia solidarietà: sono certa che non tarderanno ad arrivare le scuse. Chi ha responsabilità importanti come quella di sedere in Parlamento ha il dovere di soppesare le parole e, soprattutto in un momento delicato come questo per il Paese, di non alimentare tensioni inutili".

Leggi   Forza Nuova, manifestazione omofoba non autorizzata: neofascisti assolti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...