SCOPRIRSI AUTORI. SU GAY.IT

di

Parte un nuovo servizio gratuito del nostro portale: blog in libertà. Cos’è? Lo sanno tutti: è uno spazio per raccontarsi, discutere, presentarsi e anche conquistare. Da provare.

541 0

E’ un diario, un caffè, una piazza, un salotto. Le parole per definire i Blog si sprecano. In sostanza, sono il metodo più semplice per lasciare la propria traccia in rete. E da oggi ciascuno può fare il suo gratuitamente anche su Gay.it.
Il mezzo più semplice per essere in reteFarsi il proprio Blog è facilissimo: non è richiesta alcuna conoscenza tecnica, non serve aver conquistato i segreti dell’html, né essere padroni di termini come fees, aggregatori, rss e simili. Basta scrivere. E’ a questo che servono i Blog: avete presente il diario che molti di noi tenevano da ragazzi (e che qualcuno tiene ancora…) su cui si scrivevano pensieri, resoconti, riflessioni, racconti, e quant’altro ci passava per la mente?

Bene, il Blog ti consente di farlo ovunque ti trovi attraverso una semplice connessione ainternet, e in più permette ai tuoi amici e a chiunque lo desideri di leggere ciò che scrivi, e di commentarlo aprendo così il dibattito.
Come sono nati i blogA inventare i Blog sono stati naturalmente gli americani, in particolare pare che i primi siano stati una coppia di coniugi che volevano un mezzo semplice senza complicazioni di natura tecnica, per soddisfare il loro bisogno di comunicare. E’ così che nasce il weblog, come si chiamava inizialmente, un termine che unisce la parola web, rete, a log, registrare, tenere un diario.
Quanti tipi di blog esistono?Esistono infiniti tipi di Blog: l’autore può scegliere un argomento e concentrare su quello interventi e dibattiti, oppure raccontare semplicemente la propria giornata affrontando di volta in volta temi diversi. Esistono poi i Blog giornalistici, con resoconti dettagliati da zone di guerra, ad esempio. Sarebbe bello che prima o poi nascessero anche dei Blog delle associazioni glbt, in cui ogni gruppo registra le proprie attività, riflessioni, discussioni.

Insomma, i Blog possono essere fatti e gestiti senza rispettare alcuna regola, tranne ovviamente quelle che derivano dalle leggi vigenti e che valgono in ogni caso.
Ora basta. L’unica cosa da fare è provare: vai su www.gay.it/blog, iscriviti e scrivi, scrivi, scrivi. Certo, avere un Blog non è una prescrizione medica. Ma se pensi di avere qualcosa da dire al mondo, di qualsiasi cosa si tratti, il tuo approdo naturale è proprio il Blog. In bocca al lupo!

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...