Se non paghi diciamo che sei gay. Arrestati due aguzzini

di

Due giovani ricattavano un uomo minacciando di rivelare il loro triangolo gay. Lui però dopo aver pagato ha deciso di ribellarsi e ha denunciato. Arrestati entrambi gli aguzzini.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1436 0

Estorsione continuata in concorso. Questa l’accusa con cui i cararabinieri di Bologna hanno arrestato due romeni di 22 e 20 anni accusati di aver ricattato un 40enne italiano con cui avevano avuto una relazione.

I rapporti erano degenerati lo scorso 14 febbraio quando i due avevano iniziato ad intimorire la vittima minacciando di rivelare la relazione gay ai suoi amici se non avesse pagato 350 euro per il loro silenzio. L’uomo si è però rivolto ai carabinieri che, dopo essersi fatti rivelare il luogo dove si sarebbe verificato l’incontro per la consegna del denaro, hanno fatto scattare la trappola e l’arresto.

Le manette sono scattate intorno alle 20 in zona Borgo Panigale.

Leggi   Bologna, aggressione omofoba ai danni di uno studente inglese
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...