SESSO IN PUGLIA COL CONDOM

di

"L' amore non ci perde, la salute ci guadagna. Col preservativo". E' la campagna lanciata da Arci, Arcigay, Ds e Sinistra Giovanile di Bari. In distribuzione 100.000 preservativi...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Centomila preservativi gratuiti per la 14^ giornata mondiale contro l’Aids. Li distribuiranno dal 1° dicembre in tutta la regione l’Arci Nuova Associazione Puglia, l’Arcigay di Bari, i Democratici di Sinistra, la Sinistra Giovanile Puglia che, per tale occasione, lanciano la campagna per il sesso sicuro “L’amore non ci perde, la salute ci guadagna. Col preservativo“.
Una campagna fai da te che, «in assenza delle Istituzioni, è stata completamente finanziata dai DS e che toccherà tutte le province pugliesi» come afferma il presidente dell’Arcigay di Bari Michele Bellomo. «Il Governo non fa campagne di prevenzione e sensibilizzazione da ben 3 anni – precisa Bellomo – l’ultima l’abbiamo intravista solo qualche giorno fa ed appare totalmente inadeguata. Dopo la fase dell’emergenza Aids è in atto un pericoloso calo dell’attenzione alla problematica. La nostra salute è in mano a chi ci vuol male, inaccettabile è per questo anche l’opuscolo dei Ministri Sirchia e Moratti che è stato distribuito nelle scuole italiane: dire ai ragazzi che l’astinenza è l’unico rimedio per proteggersi significa fare un’informazione sbagliata, fuorviante e criminale».
Le associazioni pugliesi definiscono l’inadempienza del Governo nazionale e della regione Puglia “scandalosa”, tanto più visto che il contagio continua a crescere: «Di fronte all’ inerzia del Ministero e della Regione, noi facciamo azione di supplenza: cerchiamo di proteggerci da soli, ma non possiamo e non dobbiamo sostituirci alle Istituzioni che hanno il DOVERE di difendere la salute dei cittadini».
Infine Arci, Arcigay, Ds e SG lanciano un appello affinché le Istituzioni «non continuino a giocare con la salute delle persone e di poter parlare di prevenzione contro l’AIDS non solo in occasione del 1° Dicembre; chiediamo di poter vedere una informazione soddisfacente nelle scuole e in tutti i luoghi di aggregazione non solo giovanili; chiediamo che la Regione Puglia capisca quanto prima che la corretta informazione è la vera arma per poter sconfiggere l’AIDS e che il preservativo non è un male ma un serio mezzo per contrastare l’AIDS».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...