Sgobio (PDCI): il governo finanzi la cooperazione

di

"Il governo rischia di tagliare drasticamente i fondi destinati alla cooperazione". E' quanto afferma Pino Sgobio, capogruppo dei Comunisti Italiani alla Camera dei Deputati.

ROMA – “Il governo rischia di tagliare drasticamente i fondi destinati alla cooperazione: se le indiscrezioni vengono confermate si assisterà ad un vero e proprio colpo mortale per lo sviluppo, la pace e la solidarietà”. E’ quanto afferma Pino Sgobio, capogruppo dei Comunisti Italiani alla Camera dei Deputati.
“Ma come fa il Governo – continua Sgobio – in un mondo così conciato, lacerato da guerre su guerre, ingiustizie su ingiustizie, pensare di tagliare di 250 milioni di euro i fondi destinati alla cooperazione allo sviluppo, l’unica concreta strada per incoraggiare la pace e la solidarietà?”.
“E’ inconcepibile – conclude Sgobio – bloccare piani di intervento già avviati e che a causa dei tagli, non sarà più possibile realizzare. Non si potranno più portare avanti iniziative su cui il Governo si era già impegnato, come la lotta all’Aids, per cui è previsto il taglio del contributo dell’Italia al fondo globale per la lotta all’Aids (100 milioni di euro), o di altri progetti, quali il finanziamento per la ricostruzione in Afghanistan (47 milioni di euro) e per l’Iraq (30 milioni). Tanti progetti che, adesso, con la decisione dei tagli rischiano di saltare definitivamente”.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...