Shoah: Arcigay, troppe resistenze al ricordo

di

"La tragedia dei triangoli rosa è ancora oscurata da posizioni razziste". Il presidente Sergio Lo Giudice annuncia le manifestazioni organizzate da Arcigay.

ROMA – “Furono 100mila gli omosessuali arrestati dai nazisti tra il 1933 e il 1945. Tra questi, 15mila vennero internati nei campi di concentramento. Dai documenti ufficiali del regime e’ risultato che solo 4mila furono i sopravvissuti”. I dati sono forniti dall’Arcigay che, in occasione della ‘Giornata della memoria’, ha voluto partecipare in molte citta’ italiane alle celebrazioni in ricordo delle vittime del nazismo. “La persecuzione dei ‘triangoli rosa’ sta lentamente uscendo dall’invisibilita’, grazie all’impegno della comunita’ omosessuale -afferma il presidente dell’associazione Sergio Lo Giudice– Purtroppo sono ancora tante le resistenze e gli ostacoli ad un ricordo pieno e senza imbarazzi di quello sterminio”. Sono ancora molti, secondo Lo Giudice, quelli che “preferiscono ignorare quei morti, imbarazzati dal razzismo delle loro stesse posizioni odierne sull’omosessualita’”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...