Sicilia: sciopero della fame per registro unioni civili

di

A iniziare la forma di protesta è stato, lo scorso week end, il presidente del comitato "Esistono diritti" che chiede all'Assemblea Regionale di discutere il testo già approvato...

1398 0

Dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale del capoluogo siciliano del registro per le unioni civili, il presidente del comitato "Esistono i diritti" di Palermo, Gaetano D’Amico, ha iniziato durante lo scorso week end uno sciopero della fame per chiedere all’Assemblea Regionale Siciliana, il consiglio regionale, di approvare il disegno di legge che istituisce il registro a livello regionale. In particolare, D’Amico si rivolge al presidente dell’Assemblea, Francesco Cascio (Pdl) perché metta il disegno di legge già presentato all’ordine del giorno permettendo, così, ai deputati regionali di discuterne.

Il testo, già passato dall’esame delle commissioni competenti, prevede l’istituzione di un registro per il riconoscimento delle coppie di fatto, siano esse eterosessuali o omosessuali. "Un parlamento eletto democraticamente – ha detto D’Amico – non può non affrontare con la dovuta celerità, ed attenzione, un disegno di legge che riguarda il riconoscimento di alcuni diritti fondamentali per la convivenza fra due persone. Questo provvedimento riguarda, in Sicilia, decine di migliaia di persone".

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...