Sindaco e Ministro contro deputato gay

di

Gerusalemme, bloccata elezione di un deputato gay

522 0

Gerusalemme – L’elezione di un gay, di un arabo e di un rabbino conservatore al concilio della città di Gerusalemme è stata bloccata dal sindaco Ehud Olmert e dal Ministro degli Interni di Israele.

Il partito ultraortodosso di Israele Shas ha fatto pressione sul ministro e sul sindaco. I tre erano stati scelti dal partito Jerusalem Now che porterà il caso davanti alla Corte Suprema. Tre membri del partito Jerusalem Now hanno dato le loro dimissioni offrendo il loro posto a Jerry Levinson, un leader gay, il rabbino David Lazar, che rappresenta le comunità ebree non ortodosse, e Osama Sa’adiah, un avvocato arabo-israeliano che vive a Gerusalemme. Il partito ultraortodosso Shas ha iniziato la sua campagna elettorale per le elezioni di gennaio basata su norme religiose rigidamente conservatrici. Jerusalem Now è invece un partito nato da una costola del partito di sinistra Meretz, fondato nel 1998 come alternativa liberale ai partiti ultraconservatori diffusi in città.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...