Sondaggio sulla destra: il 55% dice sì ai gay

di

Un'indagine mette a confronto gli elettori di AN con il centrodestra in genere: ma tra i primi, solo il 42% è favorevole alle libertà individuali come gay, convivenza,...

ROMA – Patriota, favorevole alla ‘nazione Europa‘, freddo verso gli Usa, tiepido verso la globalizzazione. Ed ancora: modernista senza essere liberista, favorevole a una rilettura del fascismo in chiave storica. Cattolico, poco incline all’estensione delle liberta’ ai ‘diversi’, propenso al ‘decisionismo presidenzialista’, contrario ai compromessi in politica. Fan del bipolarismo, ostile allo smantellamento del welfare, supporter del radicalismo ambientale e paladino dell’ordine. Questo l’identikit dell’elettore di Alleanza Nazionale, secondo un sondaggio della Swg che verra’ pubblicato sul numero di febbraio di Area, il mensile della Destra sociale.
Il sondaggio e’ stato effettuato mettendo a confronto le opinioni di un campione genericamente di centrodestra rispetto ad uno di elettori dichiaratamente di An. E si scopre che, pur con percentuali diverse, ci sono notevoli convergenze tra i due elettorati, anche su temi inconsueti come l’ambientalismo, il terzaforzismo, lo stato sociale.
Un certo scarto si avverte invece sulle liberta’ individuali (gay, convivenza, eutanasia, droghe leggere). Il 55% degli elettori di centrodestra e’ favorevole, contro il 42% degli elettori di An. Questi ultimi si mostrano un po’ meno ‘laici’ dei loro colleghi della Cdl: “Il cattolicesimo e’ centrale nella sostruzione della societa’ italiana?”. il 75% degli elettori di An e’ d’accordo rispetto al 65% degli elettori della Cdl.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...