Spagna: ‘sull’uso del condom la Chiesa non cambia’

di

"Il condom non si accetta neanche per impedire il propagarsi dell'Aids". Descrive così la posizione del Vaticano il cardinale Javier Lozano Barragan, ministro della sanità della Santa Sede.

567 0

ROMA – “La Chiesa non cambia e non cambierà i suoi principi, il condom non si accetta neanche per impedire il propagarsi dell’Aids. Considerando la nostra volontà di proteggere la vita, ritengo che un coniuge che sappia della sieropositività del compagno, abbia diritto a chiedere l’uso del preservativo”. Descrive così in una intervista con ‘La Repubblica’ la posizione del Vaticano sulla questione dell’utilizzo del preservativo, il cardinale Javier Lozano Barragan, ministro della sanità della Santa Sede.
“La dottrina del Santo Padre -spiega il cardinale- è globale ed è indirizzata a combattere con ogni mezzo l’Aids per difendere la vita, ma sempre nell’ambito di due prinicipi: seguire la castità e non fornicare. Va sottolineato che la vita si crea con il rapporto sessuale all’inetrno del matrimonio”.
Il ministro della Santa Sede indica la linea per la lotta all’Hiv, che si muove su tre linee “in primo luogo si tratta di controllare la trasmissione che avviene tra tossicomani o per trasfusione. Un’altra via è fornire alle donne malate e in gravidanza, tutti i medicamenti necessari per impedire la trasmissione ai figli. Infine dobbiamo renderci conto che viviamo in una società pansessuale, che ci conduce alla morte. Dobbiamo capire che la vita si crea solo nell’amore e nell’ambito del matrimonio”.

Leggi   Allarme HIV in Lombardia: tra i giovani i contagi aumentati del 40 per cento
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...