Spagna: verso riconoscimento coppie gay

di

Il partito del premier spagnolo Aznar ha annunciato tra i temi della campagna elettorale quello per il riconoscimento delle coppie omosessuali.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MADRID – Anche la penisola iberica si appresta a fare un altro passo decisivo verso il riconoscimento dello status legale alle coppie omosessuali. Il Partito Popolare Spagnolo infatti, a cui appartiene il Premier Aznar, ha introdotto il progetto di una legge nazionale nel programma delle prossime elezioni, che si terranno nel mese di marzo. Alcune aree della Spagna come i Paesi Baschi, Navarra e Aragona si sono già dotate di leggi regionali su questo aspetto del diritto civile e per quanto riguarda la regione che fa capo a Barcellona la nuova legge catalana sulle adozioni estenderà il diritto all’adozione anche alle coppie gay e lesbiche.

Nel resto d’Europa già molti altri paesi riconoscono, in vari modi, le unioni tra persone dello stesso sesso: Norvegia, Svezia, Finlandia, Francia, Danimarca, Portogallo, Germania, Islanda. Lussemburgo, Croazia e Svizzera stanno mettendo a punto leggi in materia, cosi’ come la Gran Bretagna. In Olanda e in Belgio il matrimonio è un diritto di tutti i cittadini, a prescindere dall’orientamento sessuale. In questo campo dei diritti civili non ancora riconosciuti, seguendo le direttive dell’Unione Europea, l’Italia è parte del terzetto fanalino di coda, in compagnia di Irlanda e Grecia.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...