SPORT E MUSICA CONTRO L’AIDS

di

Parte la campagna ministeriale della giornata del 1° dicembre con un concerto a Torino: sul palco, Syria, Paola e Chiara, i Gazosa e altri. E i calciatori scendono...

Musica e sport per combattere contro la discriminazione delle persone sieropositive. Il Ministero della Salute ha organizzato, per la Giornata Mondiale contro l’AIDS 2002, una serie di iniziative dedicate alla lotta contro il pregiudizio e la stigmatizzazione delle persone con Hiv o affette da questa patologia.

Lo scopo è quello di ricordare a tutti, ma soprattutto ai giovani, che l’AIDS è ancora un pericolo, per informare sui metodi di prevenzione e per diffondere senso di responsabilità nei comportamenti e di solidarietà verso le persone colpite.

Le iniziative previste dal Ministero della Salute prevedono per la sera di domenica 1° dicembre un concerto presso il Palastampa di Torino. Oltre cinque ore di musica live e testimonianze con i cantanti tra i più amati dai ragazzi: Syria, Paola & Chiara, Valeria Rossi, Grazia Di Michele, Massimo Di Cataldo, Dennis (vincitore del programma televisivo Saranno Famosi), i Gazosa, Lara Martelli, Piotta, Dual Gang, Zero Assoluto, Brusco, ed altri artisti emergenti, Diesis, Ubba Ubba, Gaf, Estro (cover Genesis), Canto Libero (cover Battisti), Spectral Progressive (cover P.F.M.), ed altre sorprese….

Luogo prescelto per il concerto di quest’anno è il Palastampa di Torino, un moderno impianto in grado di ospitare fino a 10mila spettatori. Ad accompagnare gli artisti sul palco ci saranno i noti dj di Rtl 102,5, che trasmetterà la serata in diretta radiofonica, supportati anche da Lupo Alberto, il personaggio dei fumetti creato da Silver già protagonista di diverse campagne di prevenzione del Ministero della Salute.

Il concerto del 1° dicembre – gratuito – intende quindi ribadire a suon di note lo slogan della Giornata: "Vivi e lascia vivere – Cancella il pregiudizio". (Info sul concerto: tel. 06 5913433 – Info Aids: Numero verde AIDS (800.861.061) Apertura dei cancelli: ore 18.00).

La Campagna del ministero prosegue poi sui campi di calcio: in accordo con la Lega Calcio, i giocatori della serie A e B scenderanno in campo con le magliette riportanti il messaggio scelto quest’anno dall’organizzazione mondiale della Sanità "Vivi e lascia vivere – Cancella il pregiudizio" nelle giornate del 30 novembre e del 1 dicembre; inoltre sui maxi schermi degli stadi di Roma e di Milano verrà trasmesso il nuovo spot contro l’AIDS e alcuni cartelloni ricorderanno la giornata negli stadi di Torino, Bari, Napoli.

Non solo calcio, però: su concessione del CONI, anche negli altri campi sportivi, verranno diffusi i messaggi informativi sull’AIDS, nell’ambito delle iniziative locali e regionali previste dal Community Program che il Ministero sta portando avanti già da alcuni anni con le Regioni italiane.

Il problema AIDS verrà, altresì, ricordato a tutti mediante la trasmissione di spot in televisione e sui monitor di alcuni centri commerciali e dei principali aeroporti, la decorazione di alcune vetture della metropolitana di Roma e Milano e l’affissione di tabelle sui treni Intercity ed Eurocity.

Il Telefono verde AIDS (800.861.061) resterà appositamente aperto alle richieste dei cittadini anche nelle giornate di sabato 30 novembre, dalle 10 alle 16 e domenica 1° dicembre 2002 dalle 10 alle 18.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...