Muore suicida in carcere dopo aver sciolto l’amante nell’acido

di

L'estremo gesto è stato compiuto dopo la condanna all'ergastolo dello scorso dicembre.

3363 0

Secondo fonti diplomatiche della capitale inglese, Stefano Brizzi si sarebbe ucciso nel carcere di Belmarsh, a sud-est di Londra, dopo 5 mesi di carcere.

È finita in tragedia la raccapricciante vicenda che ha visto protagonista Stefano Brizzi, cinquantenne di origini italiane condannato a dicembre all’ergastolo per aver ucciso e sciolto nell’acido il poliziotto Gordon Semple, suo amante, dopo un incontro erotico.

Durante le indagini è emerso che il killer avrebbe compiuto atti di cannibalismo nei confronti della sua vittima. Brizzi, ex tecnico informatico della City, ha ammesso d’aver cercato di occultare il corpo, ma non di aver ucciso l’amante, rimasto accidentalmente strangolato in un gioco erotico finito male.

Le autorità della prigione in cui è avvenuto il triste epilogo della vicenda hanno annunciato un’indagine interna per chiarire le dinamiche dell’accaduto.

Leggi   Pornostar gay scompare dopo il ritrovamento del cadavere del fidanzato
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...