Stop secret: Smemoranda diventa un po’ gay

di

Omosessualità e scoperta del proprio orientamento sessuale affrontati con ironia e senza pregiudizi in una nuova pagina sul sito del noto marchio. In collaborazione con Agedo, il mensile...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1889 0

Si chiama Stop Secret ed è online sul sito di Smemoranda, una pagina rivolta ai giovani e adolescenti che affronta tematiche gay con ironia, senza censure e pregiudizi, distinzione di razza, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali… e preferenze sessuali. Alla maniera di Smemoranda, che da più di trent’anni è il diario degli studenti, racconta i ragazzi alle prese con la scoperta della sessualità, andando nello specifico a occuparsi di omosessualità. Lo scopo: favorire il confronto tra prospettive differenti in una fase della vita in cui l’identità di genere è in continuo processo di crescita. In questo momento sempre più buio del nostro Paese riguardo a certi temi, Stop Secret fa la sua parte rompendo il silenzio su alcuni tabù. Su tutti quello dell’omosessualità. All’interno della pagina ci sono alcune rubriche che saranno aggiornate con cadenza mensile.

In Punti di svista ce n’è per tutti i gusti. Un tema per tre diverse prospettive sessuali: accanto alle storie smemosessuali degli autori televisivi Giovanna Donini e Andrea Midena, c’è anche quella di un ospite vip a sorpresa, dichiaratamente etero: “Mentre il maschio eterosessuale ha nel suo bicchiere al massimo uno spazzolino da denti (e tra l’altro usato pochissimo), il maschio gay ne ha almeno una decina perché in caso di trenino ce ne sia uno in ogni scompartimento.” (Andrea Midena).

Storie di coming out nella rubrica Coming here, firmata dal duo lesbico di Zelig Le Brugole: "Dopo svariate notti in cui gridavo: Caterina ti amo, Mia madre iniziò a sospettare qualcosa… “ Caterina la figlia del dottore?” “Sì, proprio quella.” Mia madre è ipocondriaca. E questo fatto che c’era un medico di mezzo in qualche modo la rassicurò".

In caso di difficoltà lessicali, il Bidizionario per saperne un po’ di più su lemmi e significati del mondo omosessuale: le cose che (proprio) ci rendono diversi – ad esempio i tacchi a spillo, la barba, gli assorbenti, gli spogliatoi… – a cura del fantomatico transgender Gemma Mascolo, concentrato segreto di due smemo-firme.

Nel progetto non poteva mancare AGEDO (Associazione Genitori Parenti E Amici Di Omosessuali) con la rubrica Due volte genitori. Storie di vita quotidiana. “Stare nel cerchio di Stop Secret – afferma Rita De Santis, presidente nazionale dell’associazione – è magico per AGEDO che fa del “metterci la faccia" una priorità assoluta, poiché la visibilità degli omosessuali e delle minoranze in genere è vitale per la loro sopravvivenza. Siamo convinti che le parti formano il tutto un tutto variegato e armonico dove la differenza è una grande ricchezza”. E siccome ridere fa bene, a mettere la faccia sulla rubrica con buona dose di umorismo, raccontando senza peli sulla lingua episodi di vita vera, è Mamma Gemma, una simpatica mamma militante di AGEDO.

Smemopride, notizie, curiosità, iniziative è la rubrica in collaborazione con Pride, mensile gay italiano e darà spazio alle inchieste dell’autorevole rivista. La piattaforma virtuale offre inoltre a tutti i suoi utenti il servizio Smemoamico, un filo diretto con i  quattro centralini di aiuto telefonico glbt con giorni e orari di servizio: Telefono amico gay; Linea Lesbica Amica; Sportello Trans ALA Milano Onlus; Centralino di Agedo.

di Francesco Belais

Leggi   Grecia, contro le persone LGBT la maggioranza dei crimini d'odio
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...