Storica libreria gay di New York chiude

di

Difficoltà economiche alla base della scelta dei proprietari, ma c'è chi dice che è anche un importante segnale culturale.

810 0

Quella che un tempo era la più grande libreria gay e lesbica del mondo ha chiuso la settimana scorsa; i proprietari citano come causa le difficoltà che hanno dovuto affrontare tante librerie indipendenti, ma gli osservatori dicono che l’impatto è più significativo di quello della semplice perdita di un altro negozio gay.

La chiusura della libreria A Different Light di New York, dicono i proprietari, permetterà loro di concentrare i loro sforzi sulle due rimanenti sedi di San Francisco e di west Hollywood. Il negozio di Manhattan, affermano in una dichiarazione, «era l’anello debole della catena, troppo grande e costoso per funzionare».

Mentre il lato economico della chiusura del negozio è innegabile, l’agente letterario e l’attivista newyorkese di lunga data Jed Mattes ha detto che c’è anche un elemento culturale.

«C’era un tempo in cui le librerie gay avevano un ruolo oltre e dietro la vendita dei libri» ha detto. A Different Light è stat usata da molti gay e lesbiche come un centro della comunità e un posto di ritrovo, funzioni ora soddisfatte da altre entità della città.

Leggi   Stati Uniti, il ministro della Giustizia: “La legge sui diritti civili non prevede protezione per le persone LGBT”
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...