Sud Africa: coppie gay uguali alle altre

di

Anthonie Michael Du Plessis si è visto riconoscere una somma equivalente al 75% del danno subito per la perdita del suo compagno, olrte a una somma che copra...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
628 0

JOHANNESBURG – Anthonie Michael du Plessis ha perso il suo compagno in un incidente d’auto nel 1999. E’ malato e dipendeva dal sostegno finanziario del suo compagno. Durante un primo processo, Du Plessis s’era visto rifiutare la pensione integrativa, perché la legge non riconosce le coppi eomosessuali e quindi, stava al legislatore di risolvere il problema e non alla giustizia.
Questo ragionamento è stato rimesso in discussione da una decisione della Corte d’Appello della città di Bloemfontein, il 19 settembre scorso. Il giudice ha infatti sentenziato che la relazione tra Du Plessis e il suo compagno era in tutto simile a quella di una coppia eterosessuale sposata. Spiegando la sua decisione, ha dichiarato: «La nostra costituzione permette alla Corte Costituzionale, a questa Corte a all’Alta Corte, di fare evolvere la legge, tenendo conto degli interessi della giustizia».
Anthonie Michael Du Plessis si è dunque visto riconoscere una somma equivalente al 75% del danno subito per la perdita del suo compagno, olrte a una somma che copra le spese per il funerale.

Leggi   La meta più trendy per il viaggio di nozze gay secondo Travel Out: il Sudafrica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...