Taglieggiava il suo ex compagno, arrestato dai Carabinieri

di

E' successo in provincia di Trapani dove un trentenne ha continuato per molto tempo a estorcere denaro al suo compagno con la minaccia di rivelare la sua omosessualità....

Avevano condiviso una storia di ben otto anni, ma L.B.U di 30 anni aveva cominciato già da un po’ a chiedere insistentemente soldi al suo compagno, un pensionato, che esasperato si è rivolto ai Carabinieri di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. Le richieste di denaro andavano avanti da tempo con aggressioni a base di calci e pugni ogni volta che l’anziano si rifiutava di consegnare i soldi. Per questa ragione, quindi, la relazione tra i due si era, piano piano, logorata. 

Ad ogni incontro tra i duel L.B.U chiedeva al suo compagno cifre che si aggiravano intorno ai 100 o 200 euro, ma quando le richieste si erano fatte più insisenti il pensionato aveva deciso di troncare la relazione. E proprio questo ha esasperato L.B.U che, minacciando il suo ormai ex compagno, gli aveva chiesto 2000 euro altrimenti avrebbe rivelato pubblicamente la sua omosessualità

L’uomo, terrorizzato, è tornato dai Carabinieri raccontando di avere appuntamento con L.B.U nella mattinata di ieri. Gli agenti, quindi, hanno seguito a distanza il pensionato e hanno potuto arrestare l’estortore in flagranza di reato, mentre si faceva consegnare i soli 300 euro che l’uomo era riuscito a racimolare, documentando tutte le fasi dell’estorsione. Il pensionato è riuscito così a recuperare almeno l’ultima quota versata a L.B.U mentre quest’ultimo dovrà rispondere di estorsione.

Leggi   Cecenia, gli attivisti: "Abbiamo fatto espatriare 60 persone, Italia immobile"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...