Tennis: parte l’Italian Gay Open

di

Presenti alla conferenza stampa anche gli assessori Majolo ("spero di non occuparmi mai di voi come assessore") e Brandirali che ammette: "negai il patrocinio, ma oggi non lo...

519 0

MILANO – E’ stato presentato ufficialmente, con una conferenza stampa a Milano, la quarta edizione del torneo di tennis Italian Gay Open, che si apre giovedì 5 settembre sui campi del Tennis Club Corvetto. Alla presentazione erano presenti anche gli assessori del comune di Milano allo Sport, Aldo Brandirali, e alle Politiche sociali, Tiziana Majolo, quest’ultima ("spero di non occuparmi mai di voi come assessore", ha detto) invitata per la sua azione in Giunta comunale per la concessione al torneo del patrocinio del Comune di Milano.

"Appena nominato assessore – ha ricordato Brandirali – rifiutai il patrocinio del comune al torneo di volley gay. Ma quello fu un primo approccio. Poi mi sono detto ‘ma chi sono io per giudicare?’ e in quest’occasione ho dato la mia approvazione perche’ questa e’ una forma di associazionismo e finche’ l’Italia sara’ un Paese libero e’ giusto aiutare tutte le associazioni".

Inserito nel calendario della Glta (Gay and Lesbian Tennis Alliance), l’organismo internazionale che governa i 33 tornei del circuito tennistico gay, l’Italia Gay Open e’ un torneo ad eliminazione diretta con cinque categorie di gioco – Open, A, B, C e D (che nel corrispettivo Fit vanno dal B3 al C4 e al non-classificato). Si gioca al meglio dei tre set, con la regola del tie-break. E’ previsto anche un ‘consolation round’ per il torneo di singolare, che raggruppa tutti i perdenti al primo turno e li ricostituisce in un secondo torneo parallelo. Non sono invece previsti tabelloni femminili e l’unica tennista iscritta verra’ inserita nel torneo maschile.

Gli ospiti stranieri (fra gli altri 24 dalla Gran Bretagna, 24 dalla Germania, 8 dalla Svizzera, 8 dall’Olanda, 5 dalla Francia, 4 dagli Usa, 2 dal Belgio, 1 dalla Spagna, ma anche 1 da Trinidad e Tobago) saranno ospitati presso amici e conoscenti dell’associazione A.T.OMO. che organizza il torneo. Domenica, dopo le finali, la cerimonia di premiazione, con l’inno degli Open che per quest’anno sara’ ‘Fa chic’, cantata da Marcella Bella, sigla di apertura e chiusura del torneo.

Ricco anche il contorno di eventi dell’Italian Gay Open: il 5 settembre, eccezionalmente aperta a tutti, la sauna ‘Thermas’ ospitera’ l’opening party del torneo; la sera dopo, presso la discoteca ‘One Way’, verra’ assegnato il trofeo agli atleti della nazione piu’ numerosa; sabato al ‘Colony’, il tradizionale spettacolo en travesty degli atleti dell’A.T.OMO e domenica, al ‘Company Club, la festa di fine torneo.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...