Thomas Beatie, l’uomo incinto, attacca: “Nancy mi picchiava”

di

Un divorzio difficile quello tra il primo uomo incinto della storia e sua moglie Nancy. Lui ha infatti denunciato di essere stato più volte aggredito dalla donna che,...

1711 0

La scorsa settimana è giunta la notizia che Thomas Beatie, il primo uomo incinto della storia, aveva deciso di divorziare dalla moglie Nancy.
Ora, stando a quanto riporta il blog statunitense Queerty, tutto sarebbe pronto per il divorzio, ma le cose sarebbero tutt’altro che pacifiche. Anzi, sembrerebbe proprio una riesdizione in salsa queer de "La Guerra dei Roses". I due, infatti, si accusano di violenze reciproche.
Thomas, nei documenti redatti per il divorzio avverma che lo scorso febbraio ha tentato di fermare la sua "visibilmente intossicata" moglie per imedirle di portare i loro tre figli in auto all’asilo. A quel puntola donna avrebbe iniziato a insultarlo e a spintonarlo. Nei documenti, Thomas racconta di avere chiamato il 911 ma che neanche questo ha fermato Nancy che ha continuato ad essere violenta colpendolo ai genitali più volte.

Thomas sostiene che non era la prima volta che Nancy lo aggrediva: il 17 gennaio di quest’anno la donna lo avrebbe svegliato nel cuore della notte con un pugno senza ragione. "Quella notte – racconta Thomas – come ogni notte, Nancy mi è venuta addosso abusando di me fisicamente e psicologicamente".
La risposta di Nancy? Che in realtà il suo quasi ex marito sta mentendo e che è stato lui a picchiare lei.
Insomma, il fatto che lui sia in transgender che ha portato a termine tra gravidanze e che la loro storia abbia fatto il giro del mondo non basta ad evitare che il divorzio sia esattamente come quello che vivono tante coppie etero. Nel caso qualcuno stesse ancora tentando di dimostrare che non si può parlare di rapporti coniugali se non si parla di una coppia "tradizionale".

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...