Tokyo: transgender candidata alle elezioni

di

Con una decisione storica, una donna transgender potrà presentarsi alle decisioni come donna, anche se secondo la legge giapponese è ancora un uomo.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
742 0

TOKYO – Con una decisione storica, una donna transgender potrà presentarsi alle decisioni come donna, anche se secondo la legge giapponese è ancora un uomo. Si presenterà nelle liste per le elezioni del governo municipale di Tokyo sotto il nome di Aya Kamikawa.
Quando Kamikawa, 35 anni, presentò la sua candidatura il mese scorso alla commissione elettorale, lasciò lo spazio per il sesso in bianco. Le autorità riferirono la questione algoverno federale, che ha sentenziato che può presentarsi come una donna, ma che tutti i report ufficiali e la registrazione dell’esito del voto dovranno riferirsi a lei come a un uomo.
Kamikawa è in lista d’attesa per sottoporsi all’intervento chirurgico per il cambiamento di sesso, ma anche dopo l’operazione, continuerà ufficialmente a essere riconosciuta come un uomo sul suo registro di famiglia, il documento ufficiale che il governo usa per ogni identificazione.
Il Giappone è una delle poche nazioni industrializzate che non riconsce i diritti delle persone transgender. Non si usa nemmeno il termine transgender, preferendo utilizzare l’espressione “persone che soffrono disordini dell’identità di genere”.

Leggi   Pakistan, Marvia Malik prima conduttrice transgender di sempre
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...