Torre del Lago, intervengono i parlamentari e Arcigay

di

La Marina di Torre del Lago ancora nel caos per la guerra del Sindaco ai locali gay. Lettera dei deputati e di Arcigay. E fra due giorni apre...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3244 0

A soli due giorni dall’inizio del tradizionale Mardi Gras, la Torre del Lago lgbt è sconvolta: il Sindaco fa guerra ai locali; un’imprenditrice trans è in sciopero della fame da 6 giorni; Arcigay e i parlamentari toscani si appellano all’amministrazione comunale per il buon senso. Dopo la decisione di Regina Satariano, proprietaria del Priscilla Caffè, di iniziare la forma estrema di protesta contro la decisione di farle chiudere a mezzanotte per l’intera stagione estiva ed oltre a causa del volume del Karaoke troppo alto, anche la politica e le associazioni si sono mosse. "Oggi il mio sciopero della fame – racconta Regina – è arrivato al sesto giorno, ho già perso oltre quattro chili, riesco ancora ad essere forte anche se oggi sto incominciando a sentirmi debole. Ho mal di testa, le gambe molli, una sensazione continua di perdere l’equilibrio che forse è quella più fastidiosa perchè mi costringe ad appoggiarmi da qualche parte per muovermi".

I parlamentari toscani – I parlamentari toscani insieme a Paola Concia (PD) hanno inviato una lettera al Sindaco di Viareggio Luca

Lunardini: "Anno dopo anno, da quando Lei si è insediato – scrivono gli onorevoli Susanna Cenni, Anna Paola Concia, Raffaella Mariani, Paolo Fontanelli e la sentarice Manuela Granaiola – la Sua amministrazione non si è mai distinta per iniziative contro l’omofobia, per il riconoscimento delle coppie dello stesso sesso o di valorizzazione di quel "tesoro" che molti altri Sindaci italiani Le invidiano, giacchè – lo sanno anche i muri – il turismo gay non toglie nulla agli altri turisti ma anzi porta visibilità, cultura, integrazione, solidarietà e anche, banalmente, soldi, tanti soldi. Tutt’altro: la Sua amministrazione si è distinta nel mettere paletti su paletti a quegli imprenditori, riducendo via via i loro orari di apertura, tanto da indurli a una delle forme di protesta più estreme, quella dello sciopero della fame". "Ci sfugge  – continua la missiva – il motivo per cui tutto ciò accade, ma anche se è probabile che non sia l’omofobia alla base di questa vera e propria campagna lenta di disintegrazione del fenomeno torrelaghese, è certo che alla Sua amministrazione sta mancando quella sensibilità con cui i luoghi di riferimento delle minoranze, di tutte le minoranze, vanno sempre trattati".

L’intervento di Arcigay – Anche Paolo Patanè, presidente nazionale

di Arcigay, è intervenuto sulla vicenda torrelaghese per chiedere al Sindaco "un gesto di responsabilità" sul Priscilla Caffe: "A chi giova – scrive Patanè – questa ridda di inasprimenti cavillosi che colpiscono un semplice ma notissimo e frequentatissimo karaoke, in un mese decisivo per le fortune turistiche della zona, e in un locale tra i più conosciuti in Italia? Perché generare tante inutili tensioni, fraintendimenti, livori, senso di ingiustizia e dare così l’impressione di voler sfigurare il volto amico verso le persone lgbt che tutti pensavamo di dover riconoscere nell’amministrazione viareggina?".

Il Mardi Gras, apre Carlo Giovanardi – Il segretario nazionale di

Arcigay sarà presente al Mardi Gras, la kermesse lgbt che si svolge ogni anno a Torre del Lago, la sera di giovedì 11. Ma sarà un’intervista serrata al Sottosegretario Carlo Giovanardi, mercoledì 10, ad aprire gli eventi del festival gay. Il senatore affronterà un "Uno contro tutti" intervistato da Daniele Nardini di Gay.it, Tommaso Cerno de L’Espresso e Paolo Patanè di Arcigay. La serata di venerdì 12 sarà invece dedicata a Don Andrea Gallo che riceverà il premio Personaggio gay dell’anno per la sua battaglia senza sfumature a favore della comunità lgbt italiana, dentro e fuori la Chiesa. Sabato 13 sarà la volta della Pride Parade, un insolito Pride agostano che assume anche un signifixcato più ampio alla luce della battaglia tra la Marina gay e la politica locale. Non ,ancherà anche la musica. Sabrina Salerno e Antonino di Amici saliranno sul palco dei due locali più famosi, lo Stupida! e il Mamamia dopo la Pride Parade, il 13 agosto. Il giorno seguente, al Mamamia ci sarà il cantante norvegese Ego.

Qua il programma del Mardi Gras

Qua la brochure da sfogliare:

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...