TOSCANA PRIDE SULLA STAMPA ESTERA

di

Una delegazione di giornalisti di cinque paesi stranieri ha visitato Grosseto e i suoi dintorni, lo scorso weekend. Un'occasione per far conoscere le risorse turistiche della Maremma e...

GROSSETO – Si è svolto a Grosseto sabato mattina, in vista della manifestazione nazionale del Glbt Pride, che si svolgerà tra il 15 e il 19 giugno prossimo, un incontro con dieci giornalisti stranieri, proveniente da cinque Paesi esteri (Inghilterra, Germania, Spagna, Stati Uniti e Austria). La delegazione, composta da membri delle principali riviste gay e lesbiche (“QX Magazine”, “Sergej Magazine”, “Refresh Magazine”, “Shangay Magazine”, “Philadelphia Gay News”, “Bent Magazine”, “Gaywired”, “Zet Magazine”, “Pride”, “Babilonia”) hanno visitato Grosseto, tra sabato e domenica, per conoscere le caratteristiche storiche, artistiche e ricettive della Maremma.
La visita rientra nel programma promozionale che il Comitato “Toscana Pride 2004” organizza con due obiettivi specifici: da un lato valorizzare nel circuito GLBT il territorio della Maremma e, dall’altro, far conoscere agli operatori stranieri le effettive possibilità turistiche e ricreative della provincia, al fine di consentire la migliore accoglienza del numeroso pubblico del Pride.
La delegazione dei giornalisti esteri, nella giornata di sabato, ha effettuato una visita della città di Grosseto. Nel pomeriggio, una visita degli scavi archeologici di Roselle, quindi spostamento sulla costa e cena presso il ristorante “Piccolo Mondo” di Follonica.
La delegazione ha pernottato presso il camping “La Vallicella” di Scarlino, che nella settimana del Gay Pride funzionarà da gay-camping, assieme al campeggio “Le Marze”. Domenica la delegazione è stata ricevuta dal Presidente della provincia Lio Scheggi, con il quale ha affrontato temi di natura politica, economica e sociale che riguardano il Gay Pride.
«L’incontro con il presidente Scheggi – afferma Davide Buzzetti, portavoce del Comitato “Toscana Pride 2004” – costituisce un importante momento di riflessione sui temi dei diritti civili e della gaylife italiana, che testimonia il livello di sensibilità istituzionale dell’attuale Amministrazione provinciale e rappresenta inoltre un’occasione altrettanto importante di marketing territoriale per Grosseto e per la sua vocazione turistica».
Nel pomeriggio di domenica, dopo la visita alle terme di Saturnia, i giornalisti sono rientrati nei rispettivi Paesi dall’aeroporto di Fiumicino.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...