TOSCANA: SOLDI REGIONALI AL PRIDE

di

La Regione sosterrà il Toscana Pride 2004 fornendo il proprio patrocinio ed un contributo di 50 mila euro.

FIRENZE – La Regione sosterrà il Toscana Pride 2004 fornendo il proprio patrocinio ed un contributo di 50 mila euro. L’evento, che si terrà in varie città della nostra regione dal 5 al 19 giugno ed organizzato da Arcigay Toscana, associazione culturale l’Amandorla di Firenze, Movimento di Identità Transessuale, Agedo Toscana, Arcigay Pride di Pisa, Arcigay Da Vinci di Grosseto, Arcigay La Giraffa di Pistoia, Ireos, Altro Volto Lucca e dal centro Interculturale GLBT di Siena, si propone di offrire uno spazio di confronto sul tema dell’omosessualità attraverso dibattiti, attività culturali, proiezioni cinematografiche e molte altre iniziative. La conclusione, il 19 giugno, prevede una manifestazione nazionale per le vie di Grosseto.
“La Regione – ha dichiarato il presidente Claudio Martini – sta compiendo passi importanti per garantire l’accettazione e le pari opportunità a tutte quelle persone che scelgono uno stile di vita diverso da quello eterosessuale. Una conquista molto importante in questo senso è rappresentata dallo Statuto appena approvato dal Consiglio regionale, che riconosce infatti le coppie omosessuali e stabilisce il divieto di discriminazione in base all’orientamento sessuale. Inoltre spero che prima o poi possa venire approvata anche la prima legge regionale in Italia contro le discriminazioni basate sul sesso. Insomma – ha concluso Martini – l’accettazione di qualsiasi minoranza sociale passa anche, e soprattutto, dalla conoscenza. E questa manifestazione, che abbiamo deciso di sostenere, vuol contribuire a incrementare la conoscenza nei confronti dell’universo omosessuale e permettere di far cadere le barriere di discriminazione in una regione come la nostra che ha sempre accettato e riconosciuto le diversità”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...