Transgender: il 2016 è l’anno con più omicidi a sfondo transfobico di sempre

di

24 solo in America. Più di 100 nel resto del mondo. E tra gli Stati più a rischio c'è anche l'Italia.

CONDIVIDI
496 Condivisioni Facebook 496 Twitter Google WhatsApp
11593 2

Il 2016 è giù diventato l’anno con più omicidi di donne e uomini transgender in America. Secondo GLAAD, in questi 11 mesi sono state uccise 24 persone transgender solo negli States. A giugno il dato internazionale era già allarmante (LEGGI >): almeno 100 vittime di omicidio nel mondo nei primi sei mesi del 2016. Tra le nazioni più a rischio oltre a Brasile (in assoluto il paese dove si contano più trans vittime di omicidio) e Turchia c’era anche l’Italia. Dall’inizio del 2016 solo negli Stati Uniti erano stati contati ben 14 omicidi di transessuali. Quasi tutte le vittime erano persone di colore, soprattutto nere.

Alcune uccisioni però spesso non vengono registrate con il movente dell’identità di genere o del crimine d’odio, per cui gli attivisti della famosa associazione ritengono che il numero possa essere molto più alto.

La comunità transgender americana è preoccupata dalla recente elezione di Donald Trump, che potrebbe portare a un ulteriore peggioramento della situazione in questo senso: in queste ore si susseguono soffiate e rumors sui possibili nominati al governo e tra i nomi spuntano quelli di Mike Huckabee, Sarah Palin e Pam Bondi, tutti tristemente conosciuti per le loro posizioni reazionarie e anti-LGBT, in totale contrasto coi precedenti ministri del governo Obama.

Leggi   Stati Uniti, Dipartimento di Giustizia cerca di nascondere i crimini d'odio contro i giovani LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...