TUTTI GLI EVENTI DEL PRIDE

di

Apre Luciana Littizzetto, chiude il concerto di Irene Grandi: in anteprima su Gay.it le feste, i concerti, gli appuntamenti, i convegni che animeranno Padova durante la settimana dell'orgoglio...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Clicca qui per il programma completo

Spettacolo d’apertura con la Littizzetto e La Pina, concerto di chiusura con Irene Grandi, il cabaret di Alesandro Fullin, feste leather o in discoteca, un convegno sui diritti dei gay in Europa e uno sull’omosessualità nella scuola. Mancano meno di tre settimane all’evento clue della manifestazione nazionale dell’orgoglio omosessuale, la sfilata fissata a Padova per l’8 giugno, ma da quella data ci separano ancora numerosi appuntamenti degni di nota organizzati dal Comitato Promotore del PadovaPride 2002. Gay.it vi annuncia in anteprima il programma completo, e – a meno di imprevisti – definitivo.

Si parte martedì 4 giugno alle ore 17 con una cerimonia d’apertura all’aperto, all’insegna della gaiezza… intesa, per una volta, come allegria: sarà infatti la simpatia travolgente di Luciana Littizzetto, spalleggiata dalla preziosa Pina di Radio DJ (e, ora, Gay.tv) a guidarci in una serata che ospiterà anche lo spettacolo di Serafino e Arci’s Angels (nella foto), tra imitazioni e drag-show. Alle 21, Alessandro Fullin ci istruirà su un tema particolarmente piccante: "L’inversione sessuale: quale futuro?" È questo il titolo della conferenza con cui il comico, (tra)vestito da esperta sessuologa, ripercorre con ironia ed arguzia le ricerche psicanalitiche del ‘900 dedicate allo studio dell’omosessualità maschile e femminile.

Mercoledì 5 giugno, alle 18, un importante convegno dedicato ai gay giovanissimi: "Scuola italiana e omosessualità: zero in condotta!". Interverranno Laura Balbo, ex-ministro per le Pari opportunità e docente universitaria, Paola Dall’Orto, presidente AGEDO, e Paolo Rigliano, psicoterapeuta e autore del libro Amori senza scandalo (Ed. Feltrinelli).

A partire dalle 21, al Teatro delle Maddalene, la rassegna curata da Fabrizio Turetta "Mens sana in corpore gaio – Sentimenti e sessualità mobili nella nuova scena italiana" ospita due eventi, due esibizioni che rompono i limiti angusti che stringevano le diverse forme di rappresentazione: Dry-Art (foto) presenta "Abbandonati" e alle 22, Giovanna Biagini e Francesca Lega in "Starless" mostrano la pelle che «si compiace – si trucca e ammicca – si incontra – si unge – si sforma – semplicemente».

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...