Tutti in piazza contro il razzismo, la violenza e l’omofobia

di

Partirà alle ore 19 da Piazza Santi Apostoli la fiaccolata contro ogni tipo di intolleranza, a cui hanno aderito praticamente tutti, compreso Casa Pound, associazione legata all'ultradestra...

530 0

Il Sindaco, Il Presidente della Regione, quello della Provincia, la Diocesi, la comunità ebraica, le associazioni omosessuali, e ultimo arrivato, CasaPound, sui cui si sono abbattute un mare di polemiche.

"Li invito a non partecipare, così da evitare qualsiasi interpretazione sbagliata che possa portare a momenti di tensione".

A rispondere al Sindaco, giustamente preoccupato per la possibile presenza dell’associazione legata all’ultradestra, ci ha pensato Gianluca Iannone, Presidente di CasaPound, che ha dichiarato: "leggiamo dichiarazioni di sdegno nei confronti della nostra partecipazione. Registriamo l’appello del Sindaco e non parteciperemo più all’evento perchè evidentemente ne hanno frainteso il senso".

Preso atto dell’abbandono di CasaPound, la fiaccolata, “contro l’intolleranza e tutti i razzismi" vedrà scendere in strada l’intera città, a poco più di un mese dall’aggressione di ‘svastichella’ ai danni di due omosessuali vicino al Gay Village, dopo le bombe carta nella Gay street e gli attentati incendiari davanti la discoteca Qube e al circolo di destra Gens Romana, con un palco finale pronto ad accogliere Gigi Proietti, Giorgio Albertazzi e il pianoforte di Nicola Piovani.

Presenti all’appello tutte le associazioni glbt della capitale, dal Mario Mieli al Di Gay Project, fino all’ArciGay, con il Presidente uscente Aurelio Mancuso che ha dichiarato: "la fiaccolata di domani è un fatto positivo, soprattutto perchè proposta da istituzioni, ma non è esaustiva: si tratta infatti di una risposta a violenze di tutti i tipi che condividiamo, ma noi crediamo che la violenza contro di noi ha una radice nei nostri ‘non diritti’".  "Sarà la manifestazione del 10 ottobre (chiamata ‘Uguali‘) a chiarire davvero il punto. Per domani ad esempio ha aderito anche il Vicariato di Roma, ma mi chiedo se poi tutti saranno così pronti a spendersi per il riconoscimento dei diritti civili di gay e lesbiche in Italia. Altrimenti c’è un’ipocrisia di fondo".

La fiaccolata partirà intorno alle 19 da piazza Ss. Apostoli, per concludersi vicino al Colosseo, nei pressi della gay street, dove i partecipanti arriveranno percorrendo via Cesare Battisti, piazza Venezia e via dei Fori Imperiali. Tra i presenti anche Augusta Seganti, madre di Paolo Seganti, omosessuale barbaramente ucciso nel 2005. Anche per Paolo, e per gli altri 39 omicidi di gay e transessuali che hanno sconvolto la capitale negli ultimi 10 anni, si sfilerà quest’oggi.

Non mancherano ovviamente le provocazioni, con un gruppo di omosessuali pronti a sfilare mascherati e vestiti totalmente di bianco, come autentici fantasmi. Un’iniziativa nata su Facebook (con al momento 300 "ospiti" confermati), che si spiega attraverso questi semplici ed esaustivi punti:

Fantasmi perché così vorrebbero che fossero le persone lgbtqi.

Fantasmi, perché non sono violenza e razzismo i nemici delle persone lgbtqi, ma ignoranza e ipocrisia.

Fantasmi, che ci sono e non hanno paura di mostrare agli ipocriti di oggi che c’è una comunità lgbtqi che non si nasconde e non china la testa.

Fantasmi del diritto, della giustizia, nelle famiglie, dove lavoriamo o studiamo.

Fantasmi perché non vogliamo che l’omofobia sia identificata solamente con la violenza. Omofobia è non riconoscere le coppie omosessuali.Transfobia e omofobia è non intervenire con delle politiche culturali nelle scuole e nei luoghi pubblici. Omofobia è dire che non tutti gli affetti devono essere riconosciuti. Noi ci saremo, ma ribadiremo ciò che per noi è l’omotransfobia.

La macchina organizzativa è ufficialmente partita. Roma è chiamata a scendere in strada, dove si attendono almeno 20.000 persone, con la speranza che quelle candele non producano soltanto il solito fumo negli occhi, a cui noi omosessuali siamo ormai tristemente abituati.

Leggi   Trans uccisa a Roma, domenica la commemorazione all'Eur
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...