Tutto pronto per il Toscana Pride, domani a Viareggio

di

Almeno sei carri, uno per ogni anima del movimento. E poi i gonfaloni delle città e le attesissime nozze celebrate dall'assessore Critstina Scaletti. Infine, la festa sulla marina...

3986 0

Sono almeno sei i carri in rappresentanza delle anime del movimento gay che domani attraverseranno per tre chilometri – dalla stazione dei treni fino alla Passeggiata – la città di Viareggio in occasione del Toscana Pride. Ci sarà un carro di "orsi", un carro del movimento trans, altri organizzati dalla movida torrelaghese.
 
Il corteo sarà l’evento conclusivo del Toscana Pride, la manifestazione regionale dell’orgoglio lgbt che da oltre tre mesi è sul territorio con
eventi e iniziative nei comuni della Regione. Al termine del percorso, ad attendere il "popolo arcobaleno" ci sarà il palco allestito sul carro
principale, quello del Comitato organizzatore, sul quale si avvicenderanno personalità e ospiti. Tutti intorno, dei cartelli colorati con le parole chiave della manifestazione faranno da scenografia.
 

Ma ad aprire la sfilata ci saranno i gonfaloni delle realtà locali. Sono infatti molti i comuni e le province, grandi e piccoli, che hanno aderito
all’iniziativa. Pisa – primo Comune in Italia ad aver approvato il registro delle unioni civili 15 anni fa – sfilerà con la bandiera rainbow che le
associazioni locali regalarono al Comune in quella occasione e che ogni 28 giugno (anniversario della rivolta di Stonewall che diede vita al movimento gay mondiale) il primo cittadino issa sul pennone della città.
 
Ad attendere il corteo in piazza Puccini, una gigantesca bandiera rainbow che addobberà la parete dell’hotel Principe di Piemonte, fra i simboli dellacittà. Spazio poi ai saluti istituzionali: il Sindaco di Viareggio Lunardini e il presidente della Regione Rossi. Infine, il momemento forse più atteso: la cerimonia in cui l’assessore regionale Cristina Scaletti leggerà gli articoli della Costituzione italiana sull’eguaglianza dei diritti e quelli dello Statuto regionale davanti alle coppie che vorranno "sposarsi".
 

Tra le forze politiche, hanno aderito Sinistra Ecologia e Libertà e Radicali Italiani. A livello regionale, ha aderito il Partito Democratico, SeL, IdV, CGIL. L’elenco completo è disponibile sul sito ufficiale del Toscana Pride e dè in costante aggiornamento: www.toscanapride.it
 

Ma la giornata non finirà in piazza Puccini. La sera, i locali sul lungomare di Torre del Lago hanno organizzato eventi di benvenuto ai manifestanti per contribuire con una parte dell’incasso alle spese di organizzazione del Pride: Priscilla Cafè, Ristorante Europa, Baddy, Boca-Stupid!a e Frau
Marlene. Per tirar tardi, il Frau Marlene ospita inoltre il party ufficiale in cui saranno presenti sia la madrina del Toscana Pride, Vladimir Luxuria,
sia l’ospite musicale che allieterà anche la piazza di arrivo del corteo: Neja.

Leggi   India, in centinaia al pride dove l'omosessualità è ancora illegale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...