“Uccidiamo Vladimr Luxuria”: l’omofobia invade Facebook

di

La denuncia arriva da Arcigay, ma Gay.it ha trovato ben 15 gruppi omofobi sul più frequentato social network della rete. C'è chi inneggia al fascismo e chi ai...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2946 0

Dopo i gruppi neonazisti e quelli inneggianti alla mafia, arrivano su Facebook anche i gruppi omofobi che inneggiano all’odio nei confronti di gay, lesbiche e transessuali, spingendosi al punto di auspicarne l’omicidio. E’ il caso del gruppo chiamato "Uccidiamo Vladimir Luxuria". "In questo tempo di recrudescenza dell’odio e dell’intolleranza non ci possiamo più stupire di nulla, ma questa mattina ci hanno segnalato la presenza su Facebook di questo gruppo". La denuncia è arrivata da Aurelio Mancuso, presidente nazionale di Arcigay che ha chiesto la chiusura del gruppo on line. 

Dal canto suo, l’ex deputata di Rifondazione Comunista e trionfatrice dell’ultima edizione dell’Isola dei Famosi ha commnetato coì in un’intervista rilasciata ad Affaritaliani.it: "ultimamente nel nostro paese si respira un clima di violenza maggiore nei confronti di tutti coloro che vengono considerati diversi o deboli: le donne, gli omosessuali, i rumeni e i diversamente abili". Secondo Luxuria, la presenza su Facebook di un gruppo del genere "fa capire un po’ il clima in cui viviamo. E’ un metodo un po’ drastico per mettermi a tacere". "Questo gravissimo episodio – commenta Mancuso -, sommato alla lunga serie di questi ultimi anni ci fanno sempre più pensare che chi dovrebbe intervenire con leggi, provvedimenti, atti di governo, programmi di intervento culturale e sociale, non sia interessato ad occuparsi del fatto che milioni di cittadini italiani si sentono bersaglio di un odio che non si vuole fermare". 

Ma di gruppi del genere su Facebook ce ne sono molti di più. Noi, dopo una brevissima ricerca, ne abbiamo scovati 15, ma vi chiediamo di scrivere alla redazione per segnalarne altri. Certo, c’è da restare senza parole. Si va da "Odio i froci" con ben 136 iscritti, a "Odio i froci e chi dice che sono persone come le altre" che, invece di iscritti ne ha solo 3. E poi c’è "Perché i finocchi è meglio averli davanti piuttosto che dietro" con 42 iscritti, "Omosessuali in arena? Sì, con i leoni" che ha 130 partecipanti e un curioso "C’è chi odia Berlusconi e chi odia i culattoni" che parrebbe rifarsi una sorta di surreale par condicio dell’odio. Ad onor di cronaca dobbiamo notare che tutti i gruppi sono fondati da uomini, o meglio, da utenti che hanno nomi maschili. 

Tra i gruppi che abbiamo individuato, uno è stato chiuso con un magistrale "golpe virtuale" da parte di una ragazza, il cui nick è Magda Mag. Il gruppo in questione è "Odiamo le lesbiche e i froci (I hate omosessuality)" (scritto proprio così, senza h, nda)  e Magda Mag si era iscritta per protestare contro il gruppo stesso. Una volta iscritta si è accorta che ancora nessuno era registrato come amministratore del gruppo e l’ha fatto lei. In questo modo ha potuto cancellare iscritti, interventi e chiudere il gruppo. L’unico messaggio adesso leggibile sulla bacheca del gruppo è il suo nel quale non solo rivendica, giustamente, il gesto, ma invita tutti gli altri a fare lo stesso per porre fine a questo fenomeno inaccettabile. Non possiamo che rilanciare l’invito di Magda Mag a tutti i gay e le lesbiche che hanno un profilo su Facebook (e sappiamo che sono molti) e chiedere ai gestori del social network più famoso del momento di prendere provvedimenti contro chi usa il loro strumento nel modo peggiore possibile. 

Intanto, ecco l’elenco dei gruppi che abbiamo trovato:

Leggi   Università malese approva concorso per 'convertire gli studenti gay'

"Odio i froci e chi dice che sono persone come le altre"

Fondatore: Angelo Virtuoso

Iscritti: 3

"Odiamo lel esbiche e i froci (I hate omosessuality)"

Fondatore: Valerio Ciolli

Iscritti: 10

"Se non ti iscrivi a questo gruppo significa che sei lesbica o gay"

Fondatore: Pasquale Cognetta

Iscritti: 45

"Perché i finocchi è meglio averli davanti piuttosto che dietro"Fondatore: Stefano Bergamo

Iscritti: 42

"Basta coi trans gay o lesbiche, riprendiamo le nostre origini. Finitelaaaa"Fondatore: Cota Giuseppe

Iscritti: 28

"1-10-100-1000 volte meglio fascista che frocio"

Fondatore: Domenico Muollo

Iscritti: 15

"A morte i gay e gli emoscemo"

Fondatore: Paolo Vinciguerra

Iscritti: 11

"Meglio maiali che finocchi"

Fondatore: Gabriele della Corte

Iscritti: 40

"C’è chi odia Berlusconi e chi odia i culattoni (froci, busoni, culi etc.)"Fondatore: Simone Angippi

Iscritti: 8

"Omosessuali in Arena? Si con i leoni!"

Fondatore: Simone Forgetta

Iscritti: 130

"Per chi si è rotto il cazzo degli omosessuali"

Fondatore: Davide Romano

Iscritti: 65

"Odio i froci"Fondatore: Matteo Chessa

Iscritti:136

"Chi odia i froci"

Fondatore: Marco Deais

Iscritti: 40

"Gli anti-froci"

Fondatore: Al Quaida

Iscritti: 43

"Per chi odia i trans, i finocchi e le lesbiche ed è contrario al matrimonio gay"Fondatore: Alessandro Masini

Iscritti: 36

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...