Ucraina: cancellati stanziamenti per profilattici

di

Il nuovo ministro della sanità ucraino, Nikolai Polishuk, ha annunciato oggi la canncellazione di un finanziamento pubblico da 2,7 milioni di dollari per l'acquisto di preservativi.

1056 0

MOSCA – Il nuovo ministro della sanità ucraino, Nikolai Polishuk, ha annunciato oggi la canncellazione di un finanziamento pubblico da 2,7 milioni di dollari per l’acquisto di preservativi destinati a essere distribuiti nell’ambito di campagne anti-aids. Lo riferisce l’agenzia russa Itar-Tass.
Polishuk – divenuto ministro dopo la formazione del nuovo governo nato dalla pacifica ‘rivoluzione’ arancione che ha portato di recente alla presidenza dell’Ucraina il filo-occidentale Viktor Yushenko – ha sostenuto che dietro il progetto, gestito dal precedente governo legato all’ex presidente Leonid Kuchma, sarebbero emersi sospetti di corruzione.
“Ho revocato l’asta per l’acquisto dei condom e un altro stanziamento di 300.000 dollari destinato a un programma di informazione sull’uso dei profilattici poichè viziati dalla corruzione”, ha detto il ministro. Egli ha aggiunto che il denaro in questione sarà dirottato a favore di campagne pubbliche di informazione contro la diffusione di malattie infettive, in particolare della tubercolosi.
L’Ucraina ha fatto registrare negli ultimi anni il tasso di diffusione dell’aids più elevato d’Europa, sebbene in cifra assoluta l’infezione sia ancora a livelli relativamente contenuti. Altrettanto preoccupanti sono considerati i segnali di ripresa della tubercolosi nel Paese, secondo una tendenza diffusa in diverse repubbliche dell’ex Urss.

Leggi   Charlize Theron e la lotta all'HIV-AIDS nel suo Sudafrica: "Ci penso tutti i giorni"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...