UE: altolà alla circolazione delle coppie gay

di

La commissione libertà e diritti dei cittadini del Parlamento Europeo ha votato il rapporto Santini sulla libera circolazione nell'UE. Bocciati gli emendamenti per allargare il concetto di famiglia.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


BRUXELLES – Ieri, la commissione libertà e diritti dei cittadini del Parlamento Europeo ha votato il rapporto Santini sulla libera circolazione nell’UE. I deputati radicali Maurizio Turco e Marco Cappato, d’accordo con ILGA-Europe, avevano ri-depositato gli emendamenti approvati in prima lettura relativi alla definizione allargata di famiglia, emendamenti respinti da PPE, PSE, Verdi, mentre GUE e ELDR hanno votato a favore.
«Su consiglio del relatore, la commissione libertà e diritti dei cittadini ha fatto retromarcia su numerosi, fondamentali emendamenti approvati dal PE in prima lettura – è stato il commento di Maurizio Turco e Marco Cappato – piegandosi al ricatto Consiglio che aveva minacciato il PE affermando che ogni emendamento al testo avrebbe comportato il congelamento dell’iter legislativo. La nostra commissione ha in particolare rigettato quegli emendamenti da noi ridepositati sulla definizione di “famiglia”, volti a riconoscere il principio del mutuo riconoscimento tra gli Stati membri in particolare permettendo alle coppie, a prescindere dal sesso dei partner, di potere circolare liberamente sul territorio dell’UE».
«Si accetta cosi’ la discriminazione delle coppie omosessuali – continuano gli esponenti Radicali – Il PE, per l’ennesima volta, si arrende di fronte al Consiglio, rinunciando agli ideali politici sventolati della prima lettura per passare alla posizione “pragmatica” – in realtà semplicemente pavida ed arrendevole – della seconda lettura».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...