Ue approva documento su omicidio Kato, ma Wikileaks svela…

di

Il parlamento di Strasburgo ha chiesto all'Uganda di fare chiarezza sull'omicidio dell'attivista gay e di impegnarsi a rispettare i diritti delle persone legbt. Ma anche l'Onu si burlava...

714 0

A Strasburgo, ieri, durante la seduta plenaria del Parlamento Europeo, è stata votata all’unanimità una Risoluzione, co-firmata da tutti i principali gruppi politici, sull’assassinio dell’attivista gay ugandese David Kato Kisule. "Si è giunti a questo risultato grazie all’impegno dell’intergruppo Lgbt(e) al Parlamento Europeo  – si legge in una nota dell’associazione Certi Diritti – e di Ottavio Marzocchi, rappresentante di Certi Diritti a Bruxelles, funzionario della Commissione Libertà Pubbliche, che ha redatto il testo base".

La Risoluzione, dopo avere ripercorso le battaglie di David Kato Kisule ed il ricorso, vinto davanti all’Alta Corte ugandese, contro la rivista locale Rolling Stone, condanna l’uccisione di David, chiede alle autorità ugandesi di compiere indagini approfondite ed imparziali anche in relazione ai possibili mandanti, di proteggere le persone LGBT, di non approvare la legge Bahati (che istituisce la pena di morte per gay e lesbiche), chiede ad autorità politiche, religiose ed ai media di interrompere la stigmatizzazione delle persone LGBT, solleva la necessità di tenere conto della situazione delle persone LGBT nel quadro della politica estera e di sviluppo, ed invita gli Stati membri e la UE a  riconoscere l’asilo politico alle persone perseguitate in Uganda.

Intanto, però, i cablogrammi diffusi da Wikileaks rivelano che alcuno agenti dell’Onu denigravano l’attivista. Secondo i documenti resi pubblici dal sito il cui volto pubblico è Julian Assange, persino durante un meeting convocato dell’Onu David Kato venne preso in giro e burlato.

Leggi   Cecenia, la garante russa per i diritti umani: "Aprire indagine"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...