UK: gay chiede asilo e viene arrestato

di

Fuggito dal Kenya per timore di persecuzioni, aveva chiesto asilo in Gran Bretagna utilizzando un falso nome: è stato condannato a tre mesi di carcere.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Un gay keniota, che aveva fatto domanda d’asilo alla Gran Bretagna utilizzando un falso nome, è stato condannato a tre mesi di prigione.

Paul Rwangi era arrivato in Gran Bretagna nel 1997 perché aveva paura di essere perseguitato in Kenya in ragione della sua omosessualità. Ha spiegato che aveva trovato un ufficiale dell’immigrazione che gli aveva consigliato di iscriversi sotto falso nome nel formulario, ed era stato giudicato colpevole. In seguito, l’ufficiale in questione è stato sospeso.

La naturalizzazione di Paul Rwangi è stata rifiutata nel 1998, e lui è stato espulso nel 1999. Egli è tornato in seguito in Gran Bretagna, ma è stato scoperto quando ha fatto una nuova domanda di asilo utilizzando il suo vero nome.

di Gay.com France

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...