UK, la Regina: “Promuovere l’ugualianza delle persone lgbt”

di

Nel discorso al parlamento, la Regina Elisabetta ha annunciato una norma che prenderà il nome di Equality Bill e che obbligherà gli enti pubblici ad adottare politiche anti...

Il governo introdurrà un’altra norma sull’uguaglianza, un Equality Bill, nel prossimo anno parlamentare. Lo ha dichiarato la regina nel suo annuale discorso alla Camera dei Lord. In tutto, per il prossimo anno, sono previste 13 nuove leggi tra qui quella sull’uguaglianza. 

L’Equality Bill include proposte per gli enti pubblici perché promuovano l’uguaglianza per gay, lesbiche, transessuali e bisessuali. Questi provvedimenti si aggiungono all’attuale obbligo per gli stessi enti, di tenere in considerazione come le loro politiche economiche, di impiego e di servizi influiscano sulla vita delle persone a prescindere dalla loro etnia, disabilità o genere.

La nuova legge dovrebbe essere presentata e approvata tra Marzo e Aprile, anche se ci sono ancora passaggi fondamentali da chiarire.

I ministri hanno confermato che il dovere di promuovere l’uguaglianza include l’identità di genere e l’orientamento sessuale.

Non è chiaro se tra gli enti pubblici, per la legislazione britannica, possono rientrare o meno anche le organizzazioni che forniscono riparo ai senzatetto e le scuole confessionali.

Alcuni gruppi fondamentalisti cattolici, che si erano già opposti a precedenti provvedimenti in favore dell’ugualglianza per le persone lgbt, hanno protestato nei confronti del geoverno, mentra anche il partito conservtore ha accolto con favore l’annuncio della Regina che, tra l’altro, raggrupperà tutti i precedenti provvedimenti su questo tema in un testo unico.

Stonewall, la storica associazioni lgbt inglese, aveva fatto molte pressioni perché nelle norme che parlano di uguaglianza venissero incluse anche i gay, le lesbiche, i bisessuali e i transessuali.

"Siamo felici che dopo tanti anni di attività, il dovere di promuovere l’ugliaglianza sia diventato legge", ha dichiarato il presidente Ben Summerskill.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...