UK: lesbica discriminata ottiene risarcimento

di

Una operaia di una officina di saldature in Inghilterra, licenziata perchè lesbica, ha ottenuto un risarcimento di 30 milioni di lire

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Un tribunale inglese ha accordato circa 30 milioni di risarcimento per i danni subiti a una donna lesbica che lavorava come operaia in una officina di saldature e che è stata vittima di insulti omofobi da parte dei suoi colleghi.

Michelle Mahon, 26 anni, era l’unica donna di un gruppo di una dozzina di saldatori. I suoi colleghi avevano cominciato a chiamarla con appellativi pesanti ed omofobi, le chiedevano di preparare il tè e di fare i lavori tipici da donna.

La donna ne aveva parlato con i suoi superiori che, non appena compresa la situazione, l’avevano prontamente licenziata. La ragione addotta per il licenziamento erano stati errori sul lavoro, ma era evidente che era l’orientamento sessuale la causa della rottura del rapporto di lavoro.

I giudici le hanno dato ragione e le hanno accordato 30 milioni di risarcimento per i danni subiti.

di Gay.com France

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...