UK: vicino il riconoscimento delle coppie gay

di

Il governo laburista - annuncia l'Independent - ha messo in cantiere una riforma "rivoluzionaria" per garantire ogni diritto alle unioni fra omosessuali.

538 0

LONDRA – Nel Regno Unito il pieno riconoscimento per le coppie gay, lesbische e bisex non è più un miraggio. Il governo laburista – annuncia l’Independent – ha messo in cantiere una riforma “rivoluzionaria” per garantire ogni diritto alle unioni fra omosessuali.
Barbara Roche, sottosegretario alle “Social Exclusion and Equalities” (qualcosa di simile alle nostre Pari Opportunità, con una particolare attenzione ai nuovi diritti), ha espresso la “chiara e forte” volontà dell’esecutivo di offrire alle coppie omosessuali la possibilità di registrare ufficialmente la loro unione. La Roche ha rivelato al quotidiano britannico che la proposta di legge intende conferire per la prima volta diritti di proprietà ed eredità a uomini e donne omosseSsuali. In base alla proposta, chi registrerà la sua unione riceverà altresì lo status di parente prossimo.
L’ufficio del vicepremier preferisce evitare la definizione di “matrimonio gay“, perché la firma del contratto che riconoscerà le coppie di fatto non richiede una cerimonia.
“Ci sono diverse migliaia di coppie gay che sono state insieme per anni, in cui i partner si prendono cura l’uno dell’altro, si sostengono, vivono il loro legame come accade in qualsiasi tipo di famiglia” ha osservato la Roche. “Ma la legge, lo Stato, non li riconosce come coppia, come famiglia, né da morti né da vivi”.
Il progetto della Roche segue 10 mesi di consultazioni del ministero degli Interni britannico. Se gli ultimi colloqui in seno all’esecutivo risulteranno positivi, la proposta verrà sottoposta alla prossima seduta del parlamento, come si apprende dall’Independent.

Leggi   "Pregate perché il principino George sia gay": il post che scuote il Regno Unito
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...