Uruguay, Michelle Suarez è la prima parlamentare transessuale

di

"Fui osteggiata e perseguitata, ora vengo applaudita" ha detto commossa.

2568 0

Michelle Suàrez è diventata la prima parlamentare transessuale della storia dell’Uruguay.

La politica del Frente Amplio (partito di sinistra del presidente Vàzquez), 34 anni, ha preso il suo posto nella Camera del Congresso ieri, dove è entrata nel pieno dei suoi poteri dopo il tradizionale giuramento. È stata accolta tra gli applausi: “In un certo momento della mia vita fui osteggiata, perseguitata e sanzionata, in questo momento vengo applaudita”. Ma l’avvocatessa deteneva già un record: nel 2010 era diventata la prima transessuale a ottenere un titolo universitario.

Lei stessa, tuttavia, è conscia che c’è molto ancora da fare: “Le opportunità che posso avere in questo momento per moltissime mie compagne transessuali non sono possibili, perché non hanno la libertà di poter scegliere per la loro realizzazione personale, per portare avanti le loro vocazioni e i loro sogni”.

E ha già qualche idea: vorrebbe spingere, ad esempio, per una legge che riserva obbligatoriamente l’1% dei lavori governativi a persone transessuali, risarcirle per le dittature militari degli anni ’70 e ’80 e permettere loro di modificare legalmente la propria identità senza il permesso di un giudice.

Durante l’amministrazione di José Mujica (2010-2015), l’Uruguay diventò il secondo Paese dell’America Latina ad approvare il matrimonio egualitario.

Leggi   Transgender esclusi dall'esercito, la Corte Federale blocca Trump
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...