USA: i genitori parlano più facilmente di omosessualità

di

Lo rivela un sondaggio, secondo cui ben il 76% dei genitori si sentirebbe tranquillo nell'affrontare con i figli argomenti legati all'omosessualità.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


La maggioranza dei genitori americani sono a proprio agio nel parlare ai loro figli di argomenti riguardanti l’omosessualità: lo rivela un sondaggio condotto dalla Fondazione Horizons di San Francisco.

Dei mille genitori interrogati nel sondaggio nazionale, il 76 percento si sentirebbero a proprio agio nel parlare di omosessualità ai loro ragazzi, e il 67% ha detto che crede sia giusto insegnare ai figli che le persone gay sono uguali a chiunque altro. Inoltre, il 56% ha detto di considerare il pregiudizio e la discriminazione nei confronti delle persone GLBT immorali.

Il sondaggio, probabilmente il primo nel suo genere, è "incoraggiante" secondo quanto ha dichiarato Peter Teague, direttore esecutivo della fondazione Horizons, al San Francisco Chronicle. "[I genitori sono] preoccupati delle molestie e insulti che si svolgono nei campus scolastici… dove essere chiamati gay è un epiteto offensivo" ha detto.

Teague ha anche espresso preoccupazione circa il fatto che il 61% dei genitori ha detto che affronterebe le tematiche gay solo se l’argomento fosse introdotto spontaneamente dai loro ragazzi.

"Abbiamo scoperto che i genitori posseggono i mezzi – ha detto Teague al Chronicle – ma aspettano ad utilizzarli, aspettano di essere la soluzione".

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...