USA: le coppie gay nella campagna di Bush

di

Nella imminente campagna elettorale del presidente degli Stati Uniti, c'è una decisione spinosa: se supportare o meno il bando costituzionale contro le unioni tra coppie dello stesso sesso.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


WASHINGTON – La prospettiva di tutele legali per il matrimonio per le coppie gay implicherà per il presidente degli Stati Uniti George W. Bush una decisione spinosa: se supportare o meno il bando costituzionale contro le unioni tra coppie dello stesso sesso.
I conservatori che costituiscono lo zoccolo duro della sua base elettorale hanno scritto il loro no nell’agenda per la campagna elettorale del 2004. Altri avvertono delle difficoltà che si incontrerebbero nel tentativo di modificare la costituzione, mentre i gruppi per la tutela dei diritti dei gay richiedono con insistenza riconoscimenti legali per coppie dello stesso sesso.
Bush ha detto che si opporrà ai matrimoni tra gay, e i parlamentari della Casa Bianca stanno studiando alternative legali per la questione. Commenti dai suoi aiutanti e dei suoi consiglieri esterni suggerirebbero di pensare a un emendamento come ultima risorsa, sottolineando che sarebbe meglio favorire un approccio più moderato.
“Se i parlamentari torneranno indietro (l’emendamento) sarà l’unico modo per agire, sarà per questa soluzione” ha detto il consulente repubblicano Charles Black.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...