USA: per la prima volta un gay in un fumetto

di

Muore vittima dell'odio, picchiato a morte perché omosessuale

NEW YORK – Cade una barriera del costume che resisteva da sempre. Per la prima volta in un albo a fumetti Usa destinato alle edicole (escono dal 1937), cioè a un pubblico che parte dagli otto/dieci anni, si parla apertamente di omosessualità, descrivendo i gay come vittime di odio civile.

Nel n. 154 dell’albo "Green Lantern" (Lanterna Verde, un super-eroe popolare anche in Italia), un giovane gay di nome Terry Berg è vittima di tre violenti che lo picchiano a morte perch‚ omosessuale. L’albo è pubblicato dalla DC Comics, la stessa casa che divulga le avventure di Superman e Batman.

"Terry è amico di Green Lantern, che lo accetta pur sapendo che è gay", ha detto l’autore del fumetto, Judd Winick. "Per lui è una persona. Sarebbe bene che tutti i giovani la pensassero allo stesso modo".

Leggi   Saw, al cinema l'ottavo capitolo: la campagna per far donare il sangue ai gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...