USA: più molestie gay sul lavoro

di

Aumentano i casi di molestie sessuali da parte di uomini vereso dipendenti maschi: quasi quintuplicati negli ultimi dieci anni.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Le molestie gay entrano a valanga nei luoghi di lavoro. Secondo un rapporto presentato dalla Commissione federale per le pari opportunità degli USA, le molestie subite da uomini da parte di altri uomini sono quasi quintuplicate negli ultimi dieci anni. Sono, infatti, 2.172 le denunce effettuati da lavoratori maschi contro altri uomini nel 2000, contro le 483 del 1990. Nei primi sei mesi del 2001, le denunce sono già 1.058.

Sono in realtà il 13% del totale le denunce che vengono inoltrate da uomini, e la maggior parte chiama in causa altri uomini. Se, da un lato, si può pensare a una maggiore emancipazione nel denunciare le molestie che si subiscono, che, forse, una volta avrebbero creato più imbarazzo che desiderio di giustizia, c’è anche da sottolineare che gli uomini non sono più disposti a tollerare scherzi pesanti sul luogo del lavoro.

Tra i molti episodi all’esame dei giudici, figurano storie di venditori di auto usate ripetutamente chiamati "femminucce" e palpati dai loro capi; di un dipendente gay in un albergo in California stufo di farsi pizzicare il sedere; di un analista di Wall Street che ha citato in giudizio la sua ex società, Bear Sterns, sostenendo che in ufficio il capo gli avrebbe chiesto prestazioni sessuali in cambio di incentivi finanziari ed avanzamenti di carriera.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...